Menu principale

Login

Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Contatore visite

PAROLA DELLA SETTIMANA : PRIMA SETTIMANA DI MARZO 2015
Inviato da Alba il 2/3/2015 17:40:00 (648 letture) News dello stesso autore


                               PAROLA DELLA SETTIMANA



                  



La prima lettura della Messa di questa domenica ci narra della prova a cui è stato posto Abramo: Dio gli chiede di offrire in sacrificio il suo unico figlio Isacco. Abramo sale sul monte e sta per colpire il proprio figlio, quando un angelo lo ferma, lodandolo per avere ubbidito a Dio anche in una situazione così difficile per lui. Questo personaggio è figura di Dio Padre che offre il Suo Unico Figlio per la salvezza di tutti gli uomini.

Il Vangelo invece ci presenta Gesù che, tra i suoi dodici Apostoli, ne sceglie tre perché vadano con Lui su un alto monte; questi sono Pietro, Giacomo e il fratello Giovanni, il più giovane di tutti. Essi rimangono stupiti e un po' spaventati vedendo Gesù trasfigurato, mentra conversa con  Elia e con Mosè. Le sue vesti sono bianchissime e splendenti. Pietro propone di costruire tre capanne, una per ogni personaggio, perché afferma che è molto bella per loro quella situazione. Si sente poi la voce del Padre dal Cielo che dice:«Questo è il mio Figlio amato: ascoltatelo!».

Improvvisamente la visione scompare e vedono Gesù solo. Mentre scendono dal monte, Gesù chiede loro di non parlare con nessuno di quello che hanno visto, se non dopo la sua risurrezione dai morti. Essi ubbidiscono, ma si chiedono che cosa significhi risorgere dai morti.

I tre Apostoli si sono trovati in una visione di Paradiso, che li ha stupiti e un po' spaventati, ma evidentemente si sono sentiti attratti da quella visione e avrebbero gradito che continuasse, perché era bello per loro essere là. Se impariamo a pregare sempre meglio, non solo con le labbra, ma con tutta la mente e con tutto il cuore animati dall'amore verso Dio, potremo anche noi avvicinarci all'esperienza di quei discepoli e anche noi potremo dire che è bello per noi stare con Gesù, parlandogli e soprattutto ascoltandolo, come ci raccomanda Dio Padre.



La veste splendida di Gesù ci deve anche ricordare la veste bianca che ci è stata donata attraverso il nostro Battesimo, quella veste che ciascuno di noi deve cercare di mantenere senza peccato, cioè senza macchia per tutta la nostra vita, ricordando che non siamo capaci senza l'aiuto di Gesù e che, in ogni caso, per la grande misericordia e il grande amore di Dio, può essere rinnovata ogni volta che ne abbiamo bisogno, attraverso il Sacramento della Confessione. Ringraziamo sempre il Signore per la Sua Bontà e Misericordia.




Altre news
17/6/2019 18:10:00 - TERZA SETTIMANA DI GIUGNO 2019
17/6/2019 18:00:00 - SECONDA SETTIMANA DI GIUGNO 2019
3/6/2019 15:10:00 - PRIMA S ETTIMANA DI GIUGNOM 2019
27/5/2019 14:40:00 - QUARTA SETTIMANA DI MAGGIO 2019
20/5/2019 18:30:00 - TERZA SETTIMANA DI MAGGIO 2019

Dalle Rubriche

Power point

Dalla Galleria foto

ANNUNCIAZIONE: PRIMO MISTERO DELLA GIOIA
PRESENTAZIONE AL TEMPIO: QUARTO MISTERO DELLA GIOIA
PRESENTAZIONE AL TEMPIO: QUARTO MISTERO DELLA GIOIA
PARTICOLARE DELL'ALTARE
GESU' MUORE IN CROCE

Cerca nel Sito