Menu principale

Login

Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Contatore visite

PAROLA DELLA SETTIMANA : TERZA SETTIMANA DI GIUGNO 2015
Inviato da Alba il 15/6/2015 7:50:00 (882 letture) News dello stesso autore


PAROLA DELLA SETTIMANA




 Il tema di questa domenica è il REGNO DI DIO e Gesù ne parla ampiamente, correggendo  le aspettative della gente ed in particolare degli Apostoli. Gesù restaura l'Alleanza che si era spezzata a causa della rottura dell'Alleanza con Dio. E' come un ramoscello che Dio usa come talea per far crescere una nuova pianta. Il Regno di Dio non consiste in un altro mondo che verrà, ma è un mondo già presente in mezzo a noi nella presenza stessa di Gesù. Si può pensare che sia un mondo altro, dove improvvisamente tutto si capovolge, dove trionfa il bene e dove potremo essere con Gesù, dopo la nostra morte. Il Regno invece è già presente, quasi in un modo invisibile, ma pieno di vita, come un piccolissimo seme che il contadino semina in un campo. E' piccolo e non si vede perché è sotto terra. Non è il contadino che fa nascere, crescere e germogliare la pianta;è la potenza di Dio che fa sì che il seme si doni e marcisca, per mettere prima un germoglio, poi s sviluppi in una pianta più alta, sempre più grande e sempre più ricca di rami e di foglie. Ora il seme di Dio è già operante in questo nostro mondo, quasi invisibile, ma pieno di vita e pieno di forza per poi crescere e divenire un albero pieno di foglie che forniscono ombra e  poi darà frutti maturi.

Nel mondo è stato seminato e anche in ciascuno di noi che apparteniamo alla Chiesa di Dio. Siamo il terreno, non abbiamo meriti particolari, se non quello di lasciare che il seme produca ciò che deve. Noi, quando siamo ancora in arrivo nel mondo, nel ventre della nostra mamma, abbiamo già un percorso da compiere e il mondo attende che ciascuno di noi faccia la sua parte. La vita eterna non è un distacco, ma un continuare una vita in cui ci siamo dati da fare e naturalmente ci troveremo nella beatitudine eterna. 
Anche per chi si comporta male è una continuità derivante dalle scelte di ciascuno Come Gesù ha vinto la morte, così anche per le persone fedeli la morte sarà come un ponte che ci condurrà alla gioia senza fine in piena armonia con Dio.




Altre news
27/10/2020 3:40:00 - MARTEDI', 27 OTTOBRE 2020
24/10/2020 5:50:00 - LUNEDI', 26 OTTOBRE 2020
24/10/2020 5:40:00 - QUARTA SETTIMANA DI OTTOBRE 2020
23/10/2020 5:30:00 - VENERDI', 23 OTTOBRE 2020
22/10/2020 5:00:00 - GIOVEDI', 22 OTTOBRE 2020

Dalle Rubriche

Power point

Dalla Galleria foto

ANNUNCIAZIONE: PRIMO MISTERO DELLA GIOIA
PRESENTAZIONE AL TEMPIO: QUARTO MISTERO DELLA GIOIA
PRESENTAZIONE AL TEMPIO: QUARTO MISTERO DELLA GIOIA
ALTARE PREPARATO PER IL GIOVEDI' SANTO IN CAPPELLA PRIVATA
GESU' MUORE IN CROCE - DELLA ROBBIA a LA VERNA

Cerca nel Sito