Menu principale

Login

Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Contatore visite

PAROLA DELLA SETTIMANA : SECONDA SETTIMANA DI LUGLIO 2015
Inviato da Alba il 12/7/2015 15:50:00 (720 letture) News dello stesso autore


PAROLA DELLA SETTIMANA



Il brano del Vangelo di Marco, che abbiamo letto questa domenica, ci presenta Gesù che invia i Dodici, coloro che sono stati con lui e che Egli ha arricchito con il dono della Sua Parola e con i doni necessari per annunciare  che il Regno si è fatto vicino a tutti mediante l'incarnazione del Figlio di Dio, il Messia promesso. Gesù comunica loro anche poteri straordinari per scacciare i demoni e per guarire i malati. La condizione necessaria, su cui Gesù insiste, è la estrema povertà. Questo vale per i Dodici allora , come per la Chiesa in tutti i tempi, come per ogni cristiano. Non è detto che si deva disprezzare il denaro, ma si deve usare soprattutto per sollevare i più poveri. Anche oggi i Missionari aprono scuole, ospedali, lebbrosari, chiese, Missioni in cui ospitare tante persone da istruire e da battezzare. Non è giusta una società in cui ci sono alcuni molto ricchi e molti altri estremamente poveri. Anche oggi la Chiesa deve essere missionaria e deve preoccuparsi di distribuire ciò che per alcuni è il superfluo a chi è indigente e non ha nemmeno il necessario per sopravvivere. La ricchezza che non deve far mancare a nessuno, poi, è il Cristo. Tutti noi dobbiamo considerarlo la maggiore ricchezza, di cui nessuno può fare a meno e forse in questo sono più indigenti i ricchi di questo mondo. I Dodici devono andare a due a due, per dare più credibilità alla loro parola, inoltre non devono portare né due tuniche, né bisaccia, per mostrarsi poveri come la gente comune a cui si presentano. Devono farsi ospitare da una casa che sia degna e nutrirsi di ciò che viene dato loro. Devono portare con sé un bastone per il viaggio, a ricordo di quello di Mosè, che proprio col suo bastone aprì le acque del Mar Rosso e nel deserto fece scature acqua dalla roccia. Si può considerare questo bastone come una figura della Croce di Cristo. Non possiamo pensare che tutto questo riguardi solo sacerdoti e suore. Come loro, anche noi siamo chiamati, sia pure con compiti diversi, a diffondere nel mondo la conoscenza di Cristo. A volte noi, che viviamo nel mondo, possiamo essere più favoriti nell'incontrare persone e nel testimoniare loro con la parola e con la vita il significato di una vita cristiana, secondo l'insegnamento di Gesù.




Altre news
17/6/2019 18:10:00 - TERZA SETTIMANA DI GIUGNO 2019
17/6/2019 18:00:00 - SECONDA SETTIMANA DI GIUGNO 2019
3/6/2019 15:10:00 - PRIMA S ETTIMANA DI GIUGNOM 2019
27/5/2019 14:40:00 - QUARTA SETTIMANA DI MAGGIO 2019
20/5/2019 18:30:00 - TERZA SETTIMANA DI MAGGIO 2019

Dalle Rubriche

Power point

Dalla Galleria foto

HO TANTO DESIDERATO MANGIARE QUESTA PASQUA CON VOI
GESU' NELL'ORTO DEGLI ULIVI
DAL GRANO AL PANE, DALL'UVA AL VINO
ALTARE PER L'ADORAZIONE DEL GIOVEDI' SANTO
G ESU' RISORGE

Cerca nel Sito