Menu principale

Login

Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Contatore visite

IL SAPERE IN PILLOLE : 35° Pillola - UBBIDIRE SENZA CAPIRE
Inviato da Alba il 15/9/2010 19:00:00 (1296 letture) News dello stesso autore


                                Trentacinquesima Pillola



                               UBBIDIRE SENZA CAPIRE

La volontà di Dio, che era espressa direttamente ad Adamo ed Eva prima del peccato, fu poi trasmessa dai Profeti attraverso la parola o mediante figure esemplari.

Con Mosè fu espressa dalla Legge ricevuta da Dio sul Monte Sinai.

Con l'Incarnazione di Gesù non è stata abolita la Legge, ma è cambiato il modo in cui deve essere vissuta: non più nel timore, ma nell'amore.

Gesù poi ha istituito la Chiesa, rimanendone il Capo invisibile e inviandole lo Spirito Santo come guida e come anima, in modo che essa non possa trasmettere errori.

Il capo visibile della Chiesa è il Papa coadiuvato dai Vescovi.

Ubbidire alla Chiesa è ubbidire a Dio.

Se non comprendiamo, possiamo riflettere. Non troveremo nulla di illogico, ma solo di superiore alle nostre capacità.

Qualche esempio ci aiuterà a capire.

Naaman, il Siro, colpito dalla lebbra, impara dal profeta Eliseo che per guarire si deve recare al fiume Giordano e bagnarsi in quelle acque. Egli si inquieta, perché pretenderebbe di bagnarsi in acque del suo Paese, che sono uguali a quelle del Giordano.

Quando si decide ad ubbidire, guarisce perfettamente, riconosce la grandezza del Dio di Israele e promette di adorarlo e di servirlo.

Altro esempio.

Quando Agostino si impegnava per capire le cose di Dio, ebbe una visione.

Vide un bambino sulla riva del mare, intento a mettere acqua marina in un secchiello.

Agostino gli si avvicinò e gli chiese che cosa stesse facendo e il bambino gli rispose che intendeva mettere tutta l'acqua del mare nel suo secchiello.

Agostino si stupì e gli disse che era una cosa impossibile, perché il suo secchiello era infinitamente piccolo per poter contenere tutta quell'acqua.

Il piccino replicò: «E tu non capisci che non è possibile che la tua mente possa contenere la sapienza di Dio?».

Noi dobbiamo amare e ubbidire alla Chiesa con molta semplicità.

E' nostro compito anche pregare per gli uomini di Chiesa che hanno sbagliato, perché si convertano, pregare perché i più deboli non si lascino scandalizzare e fuorviare dai cattivi esempi degli altri, darci da fare per diffondere la Parola di Dio e l'amore per la Chiesa da Lui fondata e che è nostra Madre e Maestra.

Noi siamo parte integrante della Chiesa, che è la nostra famiglia da amare e da difendere.




Altre news
24/6/2019 18:20:00 - QUARTA SETTIMANA DI GIUGNO 2019
17/6/2019 18:10:00 - TERZA SETTIMANA DI GIUGNO 2019
17/6/2019 18:00:00 - SECONDA SETTIMANA DI GIUGNO 2019
3/6/2019 15:10:00 - PRIMA S ETTIMANA DI GIUGNOM 2019
27/5/2019 14:40:00 - QUARTA SETTIMANA DI MAGGIO 2019

Dalle Rubriche

Power point

Dalla Galleria foto

PRESENTAZIONE AL TEMPIO: QUARTO MISTERO DELLA GIOIA
RITROVAMENTO DI GESU': QUINTO MISTERO DELLA GIOIA
LAVANDA DEI PIEDI
PIETA' DI MICHELANGELO
GESU' MUORE IN CROCE

Cerca nel Sito