Menu principale

Login

Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Contatore visite

IL SAPERE IN PILLOLE : GIOVEDI', 5 GENNAIO 2023
Inviato da Alba il 4/1/2023 20:20:00 (11 letture) News dello stesso autore


GIOVEDI', 5 GENNAIO 2023


"Vieni e vedi". All'inizio delle Sacre Scritture, nel libro della Genesi, leggiamo: "Dio disse: Sia la luce! E la luce fu. Dio vide che la luce era cosa buona". Senza luce, infatti, non si può vedere e non ci può essere alcuna comunicazione. "Alla tua luce vediamo la luce". Gesù è la luce del mondo. La luce ci permette di vedere, e Gesù ci permette di vedere con gli occhi della fede. Natanaele va verso la luce: crede in Colui che lo conosce fin nel profondo dell'animo, capisce, dunque, che Egli è il Figlio di Dio. Nella luce della verità c'è un reciproco riconoscersi. Ma Natanaele vedrà cose ancora più grandi: vedrà la gloria di Gesù rivelata nel miracolo di Cana. In Gesù si concretizza la realtà prefigurata dalla scala che Giacobbe aveva visto in sogno, sulla quale gli angeli salivano e scendevano: questa promessa di armonia fra cielo e terra si è realizzata nel Figlio dell'Uomo che ci ha aperto il cammino verso il cielo perché vedessimo, come Giacobbe, il volto di Dio, e questa volta realmente, non in sogno. Il legame viene ristabilito nella persona di Gesù. «Figlioli, non amiamo a parole né con la lingua, ma coi fatti e nella verità. Da questo conosceremo che siamo nati dalla verità e davanti a Lui rassicureremo il nostro cuore qualunque cosa Esso ci rimproveri. Dio è più grande del nostro cuore e conosce ogni cosa.» Giovanni, l'apostolo che è stato più vicino a Gesù e ha conosciuto le fibre più intime del suo cuore, ci raccomanda queste cose. "A questo segno conosciamo che siamo nati dalla verità, quando noi amiamo non soltanto con parole e con la lingua ma con le opere e nella verità". Come conoscere questo? Sei qui davanti al Signore: interroga il tuo cuore: guarda che cosa hai fatto, che cosa hai desiderato nel tuo agire: la tua salvezza oppure la lode degli uomini che si disperde al vento. Guarda dentro la tua coscienza, poiché l'uomo non può giudicare Colui che non riesce a vedere. Se vogliamo mettere in pace la nostra coscienza, facciamolo davanti a Lui. "Se il nostro cuore ci rimprovera qualcosa, Dio è più grande del nostro cuore e conosce tutto. Signore Gesù chiamaci da te e sii tu a giudicarci. Grazie per la tua infinita misericordia.




Altre news
2/2/2023 7:20:00 - GIOVEDI', 2 FEBBRAIO 2023
1/2/2023 9:30:00 - PRIMA SETTIMANA DI FEBBRAIO 2023
1/2/2023 6:20:00 - MERCOLEDI', 1 FEBBRAIO 2023
31/1/2023 8:40:00 - MARTEDI', 31 GENNAIO 2023
28/1/2023 10:00:00 - LUNEDI', 30 GENNAIO 2023

Dalle Rubriche

Power point

Dalla Galleria foto

RITROVAMENTO DI GESU': QUINTO MISTERO DELLA GIOIA
RITROVAMENTO DI GESU': QUINTO MISTERO DELLA GIOIA
1 DOLORE - PREGHIERA DI GESU'
PARTICOLARE DELL'ALTARE
LAVANDA DEI PIEDI

Cerca nel Sito