Menu principale

Login

Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Contatore visite

PAROLA DELLA SETTIMANA : Prima settimana di Marzo 2013
Inviato da Alba il 2/3/2013 15:00:00 (735 letture) News dello stesso autore


                           PAROLA  DELLA  SETTIMANA

Non è più il tempo di pensare che le persone colpite da qualche sciagura, o da malattie, o da qualsiasi problema siano peccatori, che giustamente ricevono la giusta punizione per i loro errori. Ciò farebbe anche pensare che chi vive tranquillamente sia senza peccato. Gesù stesso chiarisce tutto questo. Tutti siamo peccatori e tutti abbiamo bisogno di conversione. Insegniamo ai ragazzi e ai giovani che è più conveniente non allontanarsi dalla via maestra, che ricercarla poi dopo aver perso la via giusta ed aver perduto l'amicizia di Dio col peccato. In ogni caso noi dobbiamo avere la ferma volontà di tornare indietro dai nostri errori finché non abbiamo ritrovato la strada che Gesù ci indica da sempre e che ci porta a Lui e al Padre celeste. L'esempio della pianta di fico, che troviamo nel brano del Vangelo ci fa comprendere che Gesù, rappresentato dal vignaiolo, non vuole abbatterci appena vede che non produciamo i frutti richiesti, ma desidera continuare a darci il concime, l'acqua e il tempo perché possiamo uscire dal nostro egoismo ed iniziare a produrre i frutti che il mondo e la Chiesa attendono proprio da noi e che, se non li diamo, mancheranno per sempre. Solo dopo il nostro ostinato rifiuto saremo puniti per l'eternità. Pensiamoci!






Prima settimana di  Marzo 2013




Altre news
17/6/2019 18:10:00 - TERZA SETTIMANA DI GIUGNO 2019
17/6/2019 18:00:00 - SECONDA SETTIMANA DI GIUGNO 2019
3/6/2019 15:10:00 - PRIMA S ETTIMANA DI GIUGNOM 2019
27/5/2019 14:40:00 - QUARTA SETTIMANA DI MAGGIO 2019
20/5/2019 18:30:00 - TERZA SETTIMANA DI MAGGIO 2019

Dalle Rubriche

Power point

Dalla Galleria foto

VISITAZIONE: SECONDO MISTERO DELLA GIOIA
ALTARE PREPARATO PER IL GIOVEDI' SANTO IN CAPPELLA PRIVATA
APPARIZIONE DI GESU' RISORTO
SALITA AL CALVARIO
G ESU' RISORGE

Cerca nel Sito