Menu principale

Login

Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Contatore visite

PAROLA DELLA SETTIMANA : QUARTA SETTIMANA DI SETTEMBRE 2014
Inviato da Alba il 22/9/2014 18:00:00 (712 letture) News dello stesso autore


PAROLA DELLA SETTIMANA



  



"I miei pensieri non sono i vostri pensieri, le mie vie non sono le vostre vie" dice Gesù.

Quante volte, nella nostra vita, dobbiamo ricordarci di questo. Spesso ci facciamo una idea di Dio secondo la nostra mentalità, tanto che a volte non riconosciamo la VOCE di Dio, perché non combina con le nostre visioni della realtà di questo mondo e del Mondo che verrà. Cerchiamo di essere attenti e volonterosi di accogliere ed accettare la Verità come ce la presenta il Signore.

"Apri, Signore, il nostro cuore e accoglieremo le parole del Figlio Tuo".

Il Signore ha, verso di noi, una incredibile pazienza, ma non dobbiamo approfittarne, perché non conosciamo l'ora in cui ci sarà la chiamata definitiva, quella in cui saremo giudicati e non potremo più cambiare la nostra situazione.

Il Signore chiama a tutte le ore: c'è chi è chiamato alla prima ora del giorno e diventa figlio di Dio col Battesimo fin da bambino; c'è chi incontra il Signore più tardi... L'importante è che, quando incontriamo Gesù, siamo aperti per riconoscerlo come Figlio di Dio e siamo decisi a seguirlo per la strada che Lui ci indica. Sappiamo di aver avuto il dono della libertà, perciò viene data a noi la possibilità di fare una scelta: accogliere la VERITA' e attuarla, o fare a modo nostro. Il Signore ci aiuta e rispetta la LIBERTA' che ci ha dato.

Diciamo il nostro "sì" appena riconosciamo la CHIAMATA: non sappiamo se avremo ancora tempo per farlo.

Diciamo "sì", poi mettiamoci al lavoro per noi e anche per i fratelli.

Quale sarà  il nostro compenso? Non si tratta tanto di compenso, quanto di DONO da parte del Signore, sia per i chiamati alla prima ora che per quelli dell'ultima ora. Avremo quello che il Signore in Croce ha donato al ladrone pentito: "Oggi sarai con me nel Paradiso!". Come si vede, qui la ricompensa è: "Venite, benedetti dal Padre mio!"

Qui non ha senso il confronto tra un operaio ed un altro: la nostra gioia non può essere sciupata da invidie o gelosie. Anzi, la nostra gioia è tanto maggiore quanti più sono i fratelli che anche per il nostro esempio potranno essere salvati!




Altre news
17/6/2019 18:10:00 - TERZA SETTIMANA DI GIUGNO 2019
17/6/2019 18:00:00 - SECONDA SETTIMANA DI GIUGNO 2019
3/6/2019 15:10:00 - PRIMA S ETTIMANA DI GIUGNOM 2019
27/5/2019 14:40:00 - QUARTA SETTIMANA DI MAGGIO 2019
20/5/2019 18:30:00 - TERZA SETTIMANA DI MAGGIO 2019

Dalle Rubriche

Power point

Dalla Galleria foto

ANNUNCIAZIONE: PRIMO MISTERO DELLA GIOIA
PRESENTAZIONE AL TEMPIO: QUARTO MISTERO DELLA GIOIA
PRESENTAZIONE AL TEMPIO: QUARTO MISTERO DELLA GIOIA
PARTICOLARE DELL'ALTARE
GESU' MUORE IN CROCE

Cerca nel Sito