Menu principale

Login

Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Contatore visite

(1) 2 3 4 ... 65 »
IL SAPERE IN PILLOLE : LUNEDI', 30 NOVEMBRE 2020
Inviato da Alba il 29/11/2020 5:30:00 (3 letture)


LUNEDI', 30 NOVEMBRE 2020


Oggi festeggiamo l'Apostolo Sant'Andrea. Gesù disse di seguirlo che li avrebbe fatti pescatori di uomini ed essi lo seguirono. E' detto nei profeti che Dio metterà nel mondo una fame, non fame di pane, ma di ascoltare la sua parola. E' di questa fame che abbiamo bisogno, perché ci fa continuamente cercare e accogliere la parola di Dio, sapendo che essa ci deve nutrire per tutta la vita. Se abbiamo accolto in noi la parola di Dio, essa ci spinge a proclamarla, a diffonderla dappertutto, per mettere gli uomini in comunicazione con Dio. Domandiamo a sant'Andrea di insegnarci ad ascoltare, ad accogliere la parola di Dio molto generosamente, molto semplicemente, molto fraternamente, per essere in comunione con Dio e gli uni con gli altri.



IL SAPERE IN PILLOLE : VENERDI', 27 NOVEMBRE 2020
Inviato da Alba il 27/11/2020 3:50:00 (7 letture)


VENERDI', 27 NOVEMBRE 2020


I cieli e la terra passano ma la Parola del Signore rimane. Davanti agli eventi catastrofici, alle guerre e alle violenza che ci raggiungono ogni giorno, il rischio concreto di lasciarci prendere dallo sconforto esiste, eccome. Ma, a conclusione della visione apocalittica del destino umano, Gesù ci propone di alzare lo sguardo, di aspettarci una liberazione definitiva. Del tempio, di ogni tempio, non resta pietra su pietra ma le sue Parole restano. Parole che ci illuminano, che ci permettono di capire, di leggere ed interpretare gli eventi della storia e della nostra vita. Parole che quotidianamente meditiamo, da anni, con attenzione e affetto e che, sole, ci permettono di conservare la fede in attesa del ritorno del Signore. Custodiamo con gioia le sue Parole, celebriamole nella comunità cristiana, meditiamole per nutrire la nostra speranza e la nostra carità. Il Signore tornerà, ne siamo certi.  


IL SAPERE IN PILLOLE : GIOVEDI', 26 NOVEMBRE 2020
Inviato da Alba il 26/11/2020 3:30:00 (5 letture)


GIOVEDI', 26 NOVEMBRE 2020


Come il Signore ha creato il cielo e la terra con la sua Parola onnipotente, così il Signore lascerà che essi si dissolvano per dare mano alla creazione dei cieli nuovi e della terra nuova. Nel linguaggio apocalittico, queste immagini significano che realmente, veramente il Signore è il Signore. Tutto l'universo è nelle sue mani. La sua Provvidenza, assistita dalla sua Sapienza, ha il pieno governo di ogni cosa creata. Di queste immagini si serve Gesù per rivelare ai suoi discepoli che il passaggio dai vecchi cieli e dalla vecchia terra ai nuovi cieli e alla nuova terra sarà un vero sconvolgimento. Fino al momento della separazione dei due regni, Regno di Dio e regno di Satana, i discepoli di Gesù saranno chiamati a vivere nel mondo della cattiveria e della malvagità. Essi sono nel mondo, non sono del mondo. Non lo sono perché in essi opera lo Spirito Santo con tutta la potenza della grazia e della verità di Cristo Gesù. 


IL SAPERE IN PILLOLE : MERCOLEDI', 25 NOVEMBRE 2020
Inviato da Alba il 25/11/2020 6:10:00 (8 letture)


MERCOLEDI', 25 NOVEMBRE 2020


Metteranno le mani su di voi e vi perseguiteranno, consegnandovi alle sinagoghe e alle prigioni, trascinandovi davanti a re e governatori, a causa del mio nome. Avrete allora occasione di dare testimonianza. Mettetevi dunque in mente di non preparare prima la vostra difesa; io vi darò parola e sapienza, cosicché tutti i vostri avversari non potranno resistere né controbattere. Chi appartiene pienamente al Signore vive già in questo tempo immerso nel mistero di resurrezione del suo Maestro. Partecipa della sua morte, ma proprio in essa vede il bagliore della rinascita. Nessuno aveva mai promesso, prima di Gesù, tanti guai e sventure ai suoi discepoli. Ci dice la verità, il nostro Signore, e ci propone un modello di amore che sa sfidare anche la morte e il terrore di perdere gli affetti più cari. Ci fidiamo di Lui, perché leggiamo la verità nelle sue parole, lo spessore di chi ha vissuto in prima persona ciò che dice!

IL SAPERE IN PILLOLE : MARTEDI', 24 NOVEMBRE 2020
Inviato da Alba il 24/11/2020 3:40:00 (8 letture)


MARTEDI', 24 NOVEMBRE 2020


Vi è un solo modo per non lasciarsi ingannare: credere che solo la Parola di Gesù è Parola di vita eterna. Credere che solo la sua è quella vera. Tutte le altre che dissentono dalla sua, anche di un solo iota, sono false, erronee, ereticali. Sono parole di morte e non di vita. Questa regola o principio vale nella Chiesa e fuori di essa. Vale per la teologia, l'esegesi, la morale, la mistica, l'ascetica ed anche per le rivelazioni private. Per rimanere nella più pura fede nella Parola di Gesù occorre che si cresca nel dare vita alla parola, fino a divenire noi Parola di Dio, allo stesso modo che Cristo è Parola di Dio. Se invece abbiamo con la Parola solo una relazione superficiale, è facile che siamo invasi da parole false. Anche se il cielo si dovesse sconvolgere e la terra sussultare, il discepolo di Gesù deve rimanere stabile nella Parola. Solo dalla Parola è la sua salvezza. Se esce dalla Parola, perché incantato dalle meraviglie del cielo e della terra, si perderà per l'eternità. Satana sa bene come ingannare l'uomo e in nulla si risparmia.  


(1) 2 3 4 ... 65 »

Dalle Rubriche

Power point

Dalla Galleria foto

RITROVAMENTO DI GESU': QUINTO MISTERO DELLA GIOIA
GESU' NELL'ORTO DEGLI ULIVI
SE TU CONOSCESSI IL DON DI DIO!
GESU' MUORE IN CROCE
IL BRACERE PER IL FUOCO NUOVO DELLA VEGLIA PASQUALE

Cerca nel Sito