Menu principale

Login

Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Contatore visite

« 1 2 (3) 4 5 6 ... 21 »
IL SAPERE IN PILLOLE : VENERDI', 10 GENNAIO 2020
Inviato da Alba il 10/1/2020 18:00:00 (18 letture)


VENERDI', 10 GENNAIO 2020


 Gesù non è venuto ad abolire, ma a compiere. L'immensa attesa di Israele trova il suo compimento in Gesù, nel Messia. La liberazione annunciata, le guarigioni promesse, il lieto messaggio diffuso tra i poveri raggiungono la loro realizzazione nel dono dello Spirito Santo consostanziale al Padre e al Figlio. Con Gesù, Dio ha assunto un nuovo volto e nuovi modi di fare. Egli non smette di manifestarsi. In ogni liturgia Gesù stesso apre il libro e parla ad ognuno di noi. Il Regno di Dio è sempre presente; non cerchiamolo in un passato idealizzato né nel futuro. Gli occhi di tutti stavano fissi su di Lui: cerchiamo di ricevere la Parola di Dio come ciò che ci dice ora Gesù stesso.


IL SAPERE IN PILLOLE : GIOVEDI', 9 GENNAIO 2020
Inviato da Alba il 9/1/2020 7:00:00 (24 letture)


GIOVEDI', 9 GENNAIO 2020


Questo episodio del Vangelo dice bene la debolezza e la fragilità del nostro essere. Quando tutto sembra normale, ci crediamo forti. E' quando sopraggiunge l'ostacolo, la tentazione, che rischiamo di cadere. La fede dà un'audacia inimmaginabile. Gesù ha vinto la paura con tutto il suo corteo di malattie, di mali, di peccato e di morte. Forti della nostra fede, davanti alle meraviglie che Dio ha compiuto possiamo esclamare: "Veramente tu sei Figlio di Dio". Chi cammina dietro a Gesù deve sapere che Lui è infinitamente più grande di ogni altro uomo di Dio. Quelli che lo hanno preceduto agivano nel suo nome e con la sua autorità: Gesù invece agisce con l'autorità del Padre interamente messa nelle sue mani. Questa distinzione è essenziale. Ogni altro è solamente uomo. Gli Apostoli non sempre comprendono questo segno. I loro pensieri sono rivolti altrove, ma essi sono scusati. Noi invece non abbiamo scuse. Da duemila anni contempliamo Gesù Cristo nella sua Parola e nelle sue opere. Purtroppo a volte il nostro cuore è indurito e scarsa è la nostra fede. Madre di Dio, Angeli e Santi, fate che i nostri cuori si aprano al mistero di Cristo Gesù.


IL SAPERE IN PILLOLE : MERCOLEDI', 8 GENNAIO 2020
Inviato da Alba il 8/1/2020 6:40:00 (22 letture)


MERCOLEDI', 8 GENNAIO 2020


 L'Epifania è l'avvenimento che deve illuminare questa settimana. Che cosa c'è di più importante nella vita che amare con verità e tenerezza? L'amore vero non fa calcoli, si dona con sovrabbondanza, come le ceste piene di pezzi di pane che rimasero dopo che tutti ebbero mangiato a sazietà. La Parola di Dio, fatta carne, si fa nutrimento spirituale in ogni Eucaristia. Riscopriamo il nostro stato di figli di Dio. Al di fuori dell'amore, vedremo soltanto infantilismo e umiliazione. Nell'amore comprenderemo che tutto è differente: siamo figli prediletti del Signore e dobbiamo comportarci con gli altri di conseguenza.

IL SAPERE IN PILLOLE : MERCOLEDI', 8 GENNAIO 2020
Inviato da Alba il 8/1/2020 6:40:00 (18 letture)


MERCOLEDI', 8 GENNAIO 2020


 L'Epifania è l'avvenimento che deve illuminare questa settimana. Che cosa c'è di più importante nella vita che amare con verità e tenerezza? L'amore vero non fa calcoli, si dona con sovrabbondanza, come le ceste piene di pezzi di pane che rimasero dopo che tutti ebbero mangiato a sazietà. La Parola di Dio, fatta carne, si fa nutrimento spirituale in ogni Eucaristia. Riscopriamo il nostro stato di figli di Dio. Al di fuori dell'amore, vedremo soltanto infantilismo e umiliazione. Nell'amore comprenderemo che tutto è differente: siamo figli prediletti del Signore e dobbiamo comportarci con gli altri di conseguenza.


IL SAPERE IN PILLOLE : MARTEDI', 7 GENNAIO 2020
Inviato da Alba il 7/1/2020 11:10:00 (19 letture)


MARTEDI', 7 GENNAIO 2020


La nostra esistenza cristiana assomiglia un po' alla Galilea dei tempi di Gesù, una specie di crocevia di pagani, ma anche al pagano che sonnecchia in ciascuno di noi. Coloro che negano il Verbo di Dio fatto uomo e colui che agisce  come se Cristo non  fosse venuto. Dopo Giovanni, il precursore, Gesù ripete: "Convertitevi, perché il Regno dei Cieli è vicino". Convertirsi vuol dire uscire dalle proprie abitudini, dalle opinioni correnti per vedere i segni del Regno già presente. Lasciamo entrare in noi la luce di Dio! Ci sono molte epifanie nella nostra vita, molte manifestazioni del Signore che vanno dalla guarigione spirituale al riconoscimento della presenza di Gesù in ogni sacramento. Siamo tra la folla che accorre al lieto messaggio, o rimaniamo sulla riva indifferenti al suo passaggio?




 


« 1 2 (3) 4 5 6 ... 21 »

Dalle Rubriche

Power point

Dalla Galleria foto

VISITAZIONE: SECONDO MISTERO DELLA GIOIA
NASCITA DI GESU': TERZO MISTERO DELLA GIOIA
GESU' MUORE IN CROCE
LA CROCE DEL VENERDI' SANTO
G ESU' RISORGE

Cerca nel Sito