Menu principale

Login

Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Contatore visite

« 1 2 3 (4) 5 6 7 ... 56 »
IL SAPERE IN PILLOLE : LUNEDI', 7 SETTEMBRE 2020
Inviato da Alba il 5/9/2020 6:20:00 (16 letture)


LUNEDI', 7 SETTEMBRE 2020  


Ogni uomo è chiamato ad imitare Dio. Dio nel suo cielo ama sempre. Anche l'uomo sulla terra deve amare sempre. Non ci sono giorni per amare, e giorni per non amare. Non c'è un giorno per riposare dall'amare. Il Padre ama di sabato e Gesù ama di sabato. Il Padre guarisce di sabato e anche Gesù guarisce per amore. Il cristiano deve imitare Gesù. Gesù il giorno della sua risurrezione non si è riposato dall'amare. È andato a ridare speranza ai suoi discepoli. Anche il cristiano deve dare speranza il giorno della domenica. Non si può riposare dal creare la speranza nei cuori. Gesù la crea e anche lui la deve creare. Gesù va e anche lui deve andare. Scribi e farisei non imitano il Padre. Loro vivono la legge del non amore. Non amano. Vergine Maria, Madre della Redenzione, Angeli e Santi, fateci perfetti imitatori di Dio.


IL SAPERE IN PILLOLE : VENERDI', 4 SETTEMBRE 2020
Inviato da Alba il 4/9/2020 6:50:00 (15 letture)


VENERDI', 4 SETTEMBRE 2020


Essere invitato alle nozze, essere ammesso al banchetto nuziale: questa è la vocazione dell'uomo, questa è la situazione del battezzato. Perché Dio ha pensato, nel suo amore, di aprire a tutti coloro che vogliono il banchetto delle nozze di suo Figlio con l'umanità.  Cana, il Figlio di Dio celebra ciò che la sua Incarnazione significava e realizzava, ma teneva nascosto: le nozze di Dio con l'umanità tutta e con ogni singolo uomo. Beati gli invitati alla mensa del Signore". Nell'Eucaristia, l'ora di Cristo, si ha il banchetto sempre aperto, a cui ogni uomo è invitato, il banchetto in cui lo Sposo, Cristo, è con loro. Allora tutto si rinnova. Dio non ha strappato un pezzo da un vestito nuovo per attaccarlo a un vestito vecchio. L'uomo è invitato a bere il vino nuovo della Nuova Alleanza. La profezia di Isaia si è realizzata. "Il Signore degli eserciti preparerà su questo monte un banchetto di grasse vivande, per tutti i popoli. Rallegriamoci, esultiamo per la sua salvezza". 


IL SAPERE IN PILLOLE : GIOVEDI', 3 SETTEMBRE 2020
Inviato da Alba il 3/9/2020 7:00:00 (29 letture)


GIOVEDI', 3 SETTEMBRE 2020


Ci raggiunge sempre alla fine delle nostre notti, il Signore. Ci raggiunge quando siamo stanchi e depressi. Ci chiede un gesto di fiducia, all'apparenza inutile, ci chiede di gettare le reti dalla parte debole della nostra vita, di non contare sulle nostre forze, sulle nostre capacità, ma di avere fiducia in lui. Pietro lo fa e accade l'inaudito. Le reti si riempiono, il pesce abbonda, la barca quasi affonda. Il miracolo è sempre un evento ambiguo, interpretabile in modi molto diversi, talora contrastanti. Il miracolo consiste nel fatto che Pietro vede in quella pesca un segno straordinario. Il miracolo è sempre nel nostro sguardo, Dio continua a riempire di miracoli la nostra vita. E noi non li vediamo. È turbato, ora, il pescatore. Che sta succedendo? Si butta in ginocchio, prima di arrendersi: «Non sono capace, non sono degno». È la scusa principale tirata fuori da tutti quelli che, per un istante, sfiorano Dio: non sono all'altezza, sono un peccatore. Lasciamo fare a Dio! Pensiamo che Dio voglia farci superare un esame, che ponga delle condizioni. No, siamo noi a porre delle condizioni, non Dio.  


IL SAPERE IN PILLOLE : MERCOLEDI', 2 SETTEMBRE 2020
Inviato da Alba il 2/9/2020 6:40:00 (17 letture)


MERCOLEDI', 2 SETTEMBRE 2020


La suocera di Pietro aveva la febbre alta. Gesù, chinatosi su di lei, intimò alla febbre, e la febbre la lasciò. Gesù arriva direttamente al male che rode il cuore dell'uomo. La sua diagnosi è chiara. È il peccato e, attraverso il peccato, l'avversario che è il male dell'uomo. È a lui che Gesù si rivolge. Egli va direttamente allo scopo. E interviene con autorità. L'avversario non si sbaglia: il suo regno nel cuore dell'uomo è effimero; non resiste alla presenza di Gesù. Dio è più forte del male. Dio è al di là del male. Da molti uscivano demoni gridando: "Tu sei il Figlio di Dio!". Se l'uomo riconosce che il suo male ha un nome, che si chiama "peccato", che è il rifiuto della salvezza, se proclama: "Tu sei il Figlio di Dio", la salvezza lo raggiunge nel più profondo dell'essere. 

IL SAPERE IN PILLOLE : MARTEDI', 1 SETTEMBRE 2020
Inviato da Alba il 1/9/2020 5:30:00 (16 letture)


MARTEDI', 1 SETTEMBRE 2020


Nel Vangelo secondo Matteo, dopo aver rivelato di essere potente nelle parole, Gesù si rivela potente in opere. Inizia il suo cammino tra gli uomini prima guarendo un lebbroso e poi un pagano. Gesù riporta nel cuore della comunità e del Padre suo sia il lebbroso che il pagano. Dona loro speranza di vera vita. C'è una emarginazione dura. È quella compiuta da Satana. Questi si impossessa del corpo di un uomo ed è come se lo privasse dell'anima e dello spirito. Cristo Gesù è Dio, il Figlio Unigenito del Padre. Anche gli Angeli che si sono ribellati a Dio, sono stati creati per mezzo di Lui. Anche di essi Lui è il Signore, il Creatore, il Dio. A Lui devono pronta e immediata obbedienza. Lui ordina di lasciare libero il corpo ed essi subito se ne vanno. La loro astuzia è però grande. Non possono più fare del male agli uomini, vogliono però arrecare un grande danno a Lui, a Gesù, dicendo la sua verità, quella verità che Gesù teneva prudentemente nascosta perché i tempi della sua rivelazione non erano ancora giunti. La verità che salva è sempre parola di amore. L'amore è sempre obbedienza a Dio, alla sua Legge, alla sua volontà. Satana non ama la volontà di Dio. Anche se volesse, non potrebbe. Lui è dannato in eterno e in esso c'è solo odio per Gesù e desiderio di distruggerlo, prima ancora che porti a compimento la sua missione di salvezza. La gente presente vede, tira le conseguenze con una constatazione sotto forma di domanda: "Che parola è mai questa, che comanda con autorità e potenza agli spiriti impuri ed essi se ne vanno?". Gesù non è paragonabile a nessun altro uomo. A Lui basta una sola parola e questa agisce. Una volta che la sua parola è stata proferita, il comando si compie in ogni parte della terra. Tra Lui e tutti gli altri nessun confronto regge, nessun paragone risulta valido. Questa verità oggi è distrutta dagli stessi suoi seguaci. Le tenebre ricoprono i cuori.










« 1 2 3 (4) 5 6 7 ... 56 »

Dalle Rubriche

Power point

Dalla Galleria foto

ANNUNCIAZIONE: PRIMO MISTERO DELLA GIOIA
PRESENTAZIONE AL TEMPIO: QUARTO MISTERO DELLA GIOIA
GESU' IN CROCE TRA I LADRONI
ECCE HOMO DI GUIDO RENI
INCORONAZIONE DI SPINE.JPG

Cerca nel Sito