Menu principale

Login

Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Contatore visite

« 1 ... 6 7 8 (9) 10 »
IL SAPERE IN PILLOLE : 8^ - PERCHE' E' TANTO IMPORTANTE LA PARTECIPAZIONE ALLA SANTA MESSA
Inviato da Alba il 21/2/2009 10:40:00 (870 letture)


                                                Ottava pillola

                         
 PERCHE' E' TANTO IMPORTANTE

                          LA PARTECIPAZIONE ALLA SANTA MESSA

               Non è meglio entrare in chiesa quando non c'è nessuno

                                e parlare col Signore a tu per tu?

La SANTA MESSA è l'azione più grande che possiamo compiere; è la Preghiera più bella e più completa, perché ci uniamo alla Preghiera stessa di Gesù che si rivolge al Padre per ottenere per noi il perdono.

La SANTA MESSA è la rinnovazione del Sacrificio di Gesù in Croce e della sua Risurrezione per la Salvezza del Mondo.

La Santa Messa è il MEMORIALE del Sacrificio di Gesù in Croce e della sua Risurrezione. MEMORIALE non è un semplice ricordo, ma l'attualizzazione dell'evento salvifico.

Ci porta sul Calvario a vivere in prima persona l'incontro con Gesù lungo la via della Croce, alla sua Morte e alla sua Risurrezione

Gesù si è offerto per ciascuno di noi e alla Santa Messa ne riceviamo i frutti in dono gratuito. 

Il modo del cristiano cattolico per
"Ricordarsi di santificare le feste" è partecipare alla Santa Messa festiva.

Chiaramente si deve avere anche un tempo di preghiera personale, ma non può mancare quella dell'ASSEMBLEA nella Santa Messa.


IL SAPERE IN PILLOLE : 7^ - UN PO' DI VOCABOLARIO
Inviato da Alba il 21/2/2009 10:10:00 (878 letture)


                                           Settima pillola    

                                           UN PO' DI VOCABOLARIO

Si intende per "chiesa" qualunque edificio dove il Popolo di Dio si raduna per la preghiera comune e in particolare per celebrare il Santo Sacrificio della Messa.

"Chiesa", invece, è il
Popolo di Dio, cioè siamo noi.

Il Popolo di Dio è l'insieme dei battezzati, tutti fratelli tra loro, perché figli dello stesso Padre.

Fanno parte del Popolo di Dio, cioè della Chiesa tutti i cristiani cattolici di ogni parte del mondo e insieme tutti coloro che non sono più su questa terra, perché hanno già compiuto il loro pellegrinaggio nel mondo.

La Comunione dei Santi è la partecipazione comune dei meriti di Gesù Cristo, unico Salvatore del mondo, uniti ai meriti di ogni cristiano tuttora vivente qui tra noi o già passato alla vita eterna. Nulla va perduto di ogni opera buona compiuta. E questa va a vantaggio di tutta la Chiesa, ma è ugualmente vero che anche le opere cattive hanno un peso che grava anche sui fratelli.

Assemblea è la porzione di Popolo di Dio che si raduna per celebrare insieme la Santa Messa, sotto la guida di un sacerdote celebrante.


IL SAPERE IN PILLOLE : 6^ - IO SONO IL SIGNORE TUO DIO
Inviato da Alba il 20/2/2009 17:30:00 (928 letture)


                                                   Sesta pillola

                                  IO SONO IL SIGNORE TUO DIO


Dio ha consegnato a Mosè sul monte Sinai i Dieci Comandamenti incisi su due Tavole, oggi conosciute come le Tavole della Legge.

 
1. Non avrai altro Dio all'infuori di me                      

  2. Non n
ominare il nome di Dio invano               LE TAVOLE DELLA LEGGE

  3. Ricordati di santificare le feste

  4. Onora tuo padre e tua madre

  5. Non uccidere

  6. Non commettere atti impuri

  7. Non rubare

  8. Non dire falsa testimonianza

  9. Non desiderare la donna d'altri

10. Non desiderare la roba d'altri


Ora, i Comandamenti sono dieci, le Tavole sono due. La logica ci dice: cinque su una Tavola e cinque sull'altra... Invece no: tre su una Tavole e sette sull'altra. Perché?

Sulla prima Tavola si trovano i nostri doveri nei confronti di Dio; sulla seconda Tavola i doveri verso noi stessi e verso il prossimo.

Gesù poi ha riassunto i Comandamenti di Dio nei due precetti dell'AMORE, ciascuno dei quali corrisponde ad una delle Tavole della Legge:

1. Amerai il Signore Dio tuo con tutto il tuo cuore, con tutta la tua anima, con tutta la tua forza e con tutta la tua mente.

2. Amerai il prossimo tuo come te stesso.


IL SAPERE IN PILLOLE : 5^ - COSA DIRE DELLA TEORIA EVOLUZIONISTICA
Inviato da Alba il 13/2/2009 19:30:00 (839 letture)


                                                                   Quinta pillola

                                COSA DIRE DELLA TEORIA EVOLUZIONISTICA

Non ci sono difficoltà ad accettare  questa teoria, che si riassume nella frase che "l'uomo deriva dalla scimmia". Nei tempi moderni, poi, si avverte uno strano e diffuso piacere nel sentirsi "animale"... In effetti l'uomo, dal punto di vista fisico appartiene indubbiamente al regno animale. Quanto alla teoria dell'evoluzione, questa è accettabile, anzi probabile (tutto il progetto viene comunque da Dio creatore).

Occorre però puntualizzare che, per quanto riguarda l'uomo, è necessario riconoscere un particolare intervento di Dio, che ha immesso nell'uomo il soffio divino, l'anima e i doni particolari e specifici dell'uomo, in particolare l'intelligenza, l'autocoscienza e la libertà. Tra gli altri animali e l'uomo c'è un salto di qualità non spiegabile con la semplice evoluzione. 

                                                            ▫ ▫ ▫ ▫ ▫


IL SAPERE IN PILLOLE : 4^ - PERCHE' DIO CI HA CREATO PER ULTIMI
Inviato da Alba il 13/2/2009 19:20:00 (934 letture)


                                               Quarta pillola

                             PERCHE' DIO CI HA CREATI PER ULTIMI

                   Eravamo per lui gli esseri meno importanti?

Dio creò tutto in sei giorni, o periodi, e il settimo si riposò.

Il sesto giorno creò l'uomo.

Aveva preparato ogni cosa per questo suo capolavoro particolare,
l'unico creato a sua immagine e somiglianza.

Tutto ciò che vediamo intorno a noi, come il sole e le stelle, come l'infinitamente grande e l'infinitamente piccolo, nella loro perfezione, sono per l'uomo.

Ha fornito questa creatura di doni unici, quali l'intelligenza, la coscienza di sé, la libertà, la capacità di amare e il soffio divino. All'umanità Dio ha consegnato tutto il creato, perché lo custodisca e lo utilizzi per le necessità di tutti.

Sta a noi ricordare l'enorme differenza che esiste tra noi e qualunque altro essere vivente vegetale o animale! 

                                                            ▫ ▫ ▫ ▫ ▫


« 1 ... 6 7 8 (9) 10 »

Dalle Rubriche

Power point

Dalla Galleria foto

VISITAZIONE: SECONDO MISTERO DELLA GIOIA
VISITAZIONE: SECONDO MISTERO DELLA GIOIA
NASCITA DI GESU': TERZO MISTERO DELLA GIOIA
PARTICOLARE DELL'ALTARE
PARTICOLARE DELL'ALTARE

Cerca nel Sito