Menu principale

Login

Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Contatore visite

« 1 ... 138 139 140 (141) 142 143 144 ... 151 »
IL SAPERE IN PILLOLE : MERCOLEDI', 15 GENNAIO 2020
Inviato da Alba il 15/1/2020 8:10:00 (228 letture)


MERCOLEDI', 15 GENNAIO 2020


Gesù si alzò prima dell'alba e si recò in un luogo deserto a pregare. Gli Apostoli lo cercarono e infine lo trovarono. Egli disse loro che dovevano recarsi in altri villaggi, perché doveva predicare anche là. Egli comunicava la "Buona Novella" a tutti. La preghiera è soprattutto adorazione e rendimento di grazia per la gloria immensa di Dio. Chiediamo l'aiuto di Dio per ogni preoccupazione e per tutti i compiti che dobbiamo svolgere nella giornata. L'adorazione è al tempo stesso parola e silenzio. Noi guardiamo Dio e Dio guarda noi. Impariamo, prima di affrontare i doveri della giornata, ad esporci alla luce che ci riempirà di energie, in questa preghiera semplice di amore e di adorazione dicendo: "Grazie, Signore, noi ti rendiamo grazie per il tuo splendore".


IL SAPERE IN PILLOLE : MARTEDI', 14 GENNAIO 2020
Inviato da Alba il 14/1/2020 18:10:00 (251 letture)


MARTEDI', 14 GENNAIO 2020


Gesù insegnava come uno che ha autorità. Le sue parole erano confermate dai miracoli. Quando portiamo la Parola di Dio ai fratelli dobbiamo essere credenti e apparire credibili. Apparirà con evidenza che la nostra fede non pretende di dare una risposta a tutto. Dobbiamo testimoniare che tutti i mali di cui l'umanità soffre, il credente soffre altrettanto e forse anche di più di un altro uomo qualsiasi. E' con gli occhi e il cuore spalancati e feriti che dobbiamo dimostrare di essere pur sempre credenti. Per essere credenti c'è bisogno non tanto di parole, ma del nostro modo di vivere e di reagire alla sofferenza che ci circonda.



IL SAPERE IN PILLOLE : LUNEDI', 13 GENNAIO 2020
Inviato da Alba il 11/1/2020 9:10:00 (254 letture)


LUNEDI', 13 GENNAIO 2020


Gesù si ritirava in luoghi deserti a pregare per conoscere, nello Spirito Santo tutta la volontà del Padre e attingere da Lui la forza per compiere ogni comando e desiderio. Essendo Gesù vero uomo cresceva anche Lui in grazia e sapienza e in conoscenza della volontà divina. Solo attraverso la preghiera si ottiene la sapienza, la prudenza, la conoscenza. Tutto si deve chiedere al Padre, perchè tutto dipende da Lui. Gesù è Luce che viene dalla Luce del Padre, è Verità che viene dal Padre, è Sapienza che viene dalla Sapienza del Padre. Essendo Gesù vero uomo deve attingere momento per momento la luce, la verità, la grazia, la forza e l'intelligenza dal Padre suo. La preghiera è la via perché Dio si dona a Cristo Signore. Un lebbroso chiede a Gesù di essere purificato ed Egli lo guarisce, ma gli chiede di non dire niente a nessuno della sua guarigione. La missione di Gesù è per la salvezza eterna di ogni uomo. A nulla serve dare vita ad un corpo se si lascia l'anima nella morte eterna. Tutto va fatto dalla volontà del Padre. Madre di Dio, Angeli e Santi indicate ad ogni cristiano la via santa della preghiera.


IL SAPERE IN PILLOLE : VENERDI', 10 GENNAIO 2020
Inviato da Alba il 10/1/2020 18:00:00 (268 letture)


VENERDI', 10 GENNAIO 2020


 Gesù non è venuto ad abolire, ma a compiere. L'immensa attesa di Israele trova il suo compimento in Gesù, nel Messia. La liberazione annunciata, le guarigioni promesse, il lieto messaggio diffuso tra i poveri raggiungono la loro realizzazione nel dono dello Spirito Santo consostanziale al Padre e al Figlio. Con Gesù, Dio ha assunto un nuovo volto e nuovi modi di fare. Egli non smette di manifestarsi. In ogni liturgia Gesù stesso apre il libro e parla ad ognuno di noi. Il Regno di Dio è sempre presente; non cerchiamolo in un passato idealizzato né nel futuro. Gli occhi di tutti stavano fissi su di Lui: cerchiamo di ricevere la Parola di Dio come ciò che ci dice ora Gesù stesso.


IL SAPERE IN PILLOLE : GIOVEDI', 9 GENNAIO 2020
Inviato da Alba il 9/1/2020 7:00:00 (238 letture)


GIOVEDI', 9 GENNAIO 2020


Questo episodio del Vangelo dice bene la debolezza e la fragilità del nostro essere. Quando tutto sembra normale, ci crediamo forti. E' quando sopraggiunge l'ostacolo, la tentazione, che rischiamo di cadere. La fede dà un'audacia inimmaginabile. Gesù ha vinto la paura con tutto il suo corteo di malattie, di mali, di peccato e di morte. Forti della nostra fede, davanti alle meraviglie che Dio ha compiuto possiamo esclamare: "Veramente tu sei Figlio di Dio". Chi cammina dietro a Gesù deve sapere che Lui è infinitamente più grande di ogni altro uomo di Dio. Quelli che lo hanno preceduto agivano nel suo nome e con la sua autorità: Gesù invece agisce con l'autorità del Padre interamente messa nelle sue mani. Questa distinzione è essenziale. Ogni altro è solamente uomo. Gli Apostoli non sempre comprendono questo segno. I loro pensieri sono rivolti altrove, ma essi sono scusati. Noi invece non abbiamo scuse. Da duemila anni contempliamo Gesù Cristo nella sua Parola e nelle sue opere. Purtroppo a volte il nostro cuore è indurito e scarsa è la nostra fede. Madre di Dio, Angeli e Santi, fate che i nostri cuori si aprano al mistero di Cristo Gesù.


« 1 ... 138 139 140 (141) 142 143 144 ... 151 »

Dalle Rubriche

Power point

Dalla Galleria foto

ANNUNCIAZIONE: PRIMO MISTERO DELLA GIOIA
NASCITA DI GESU': TERZO MISTERO DELLA GIOIA
PRESENTAZIONE AL TEMPIO: QUARTO MISTERO DELLA GIOIA
PARTICOLARE DELL'ALTARE
IASTTUZIONE DELL'EUCARSTIA

Cerca nel Sito