SECONDA SETTIMANA DI NOVEMBRE 2015

Data 9/11/2015 18:50:00 | Categoria: PAROLA DELLA SETTIMANA


PAROLA DELLA SETTIMANA




Sappiamo bene che non sta a noi dare giudizi sulle persone, infatti stentiamo perfino a comprendere quale sia la verità su noi stessi. Ci crediamo, o ci immaginiamo, buoni e bravi anche quando non lo siamo. Possiamo scoprirlo solo con l'impegno e con l'aiuto del Signore. Dobbiamo stare attenti per capire dove e quanto siamo in errore. Gesù, invece, sa giudicarci bene, perché legge nel nostro intimo.

Nel brano di
Vangelo di questa domenica si narra che Egli osserva coloro che lasciano la loro offerta al Tempio e si sofferma su una povera vedova che dona solo due spiccioli. Egli afferma che quella povera donna ha dato più di tutti gli altri. Tanti hanno lasciato molto di più, anche con fare orgoglioso e plateale.

Gesù spiega che quella donna ha dato tutto quello che possedeva per vivere. Ci viene in mente della vedova di Sarepta che, su richiesta, ospitò il Profeta Elia ed ebbe in cambio il miracolo di vedere che la poca farina e l'olio dell'orcio non venivano a mancare, nonostante il prelievo quotidiano.

Gesù vedeva anche che le altre persone che erano al Tempio, invece, donavano una parte del loro superfluo, che non costava loro alcun sacrificio.

Ciò che il Signore chiede a ciascuno di noi è il nostro cuore e il nostro spirito limpido e aperto.





La fonte di questa news :::::: FIDES, SPES ET AMOR ::::::
http://www.fidespesetamor.com

L'indirizzo di questa news :
http://www.fidespesetamor.com/modules/news/article.php?storyid=1327