FINE NOVEMBRE E INIZIO DICEMBRE 2010

Data 27/11/2010 15:00:00 | Categoria: PAROLA DELLA SETTIMANA


 PAROLA DELLA SETTIMANA 



Vegliate, perché abbiate la forza di sfuggire a tutto ciò che sta per accadere.



Dal Vangelo secondo Luca


In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:

«State attenti a voi stessi, che i vostri cuori non si appesantiscano in dissipazioni, ubriachezze e affanni della vita e che quel giorno non vi piombi addosso all’improvviso; come un laccio infatti esso si abbatterà sopra tutti coloro che abitano sulla faccia di tutta la terra.

Vegliate in ogni momento pregando, perché abbiate la forza di sfuggire a tutto ciò che sta per accadere e di comparire davanti al Figlio dell’uomo».
 

 

Meditazione

Il Signore conosce il nostro cuore e ci avverte che in questo mondo ci sono molte attrattive capaci di farci dimenticare che siamo stati creati per l'eternità. Come abbiamo cura della nostra casa e dei nostri beni, affinché nessuno celi rubi o si rovinino, dobbiamo aver cura del nostro cuore, affinchè non siamo preda dei nemici sempre in agguato, che tentano di ingannarci con gratificazio0ni effimere. Il miglior modo di vigilare è la preghiera che eleva il nostro cuore oltre le attrattive di questo mondo, per farci incontrare l'amore di Dio in questa vita e poi nell'eternità. 

Il Signore ci ricorda che oltre al corpo abbiamo un'anima che ci è stata data per amare Lui e per raggiungere la felicità eterna. Ci invita a fuggire dalle attrattive che offrono una felicità effimera, che basta a soddisfarci per un po', ma lascia sempre un vuoto che nulla a questo mondo può riempire. Nel cammino verso Dio incontreremo continuamente delle difficoltà che ci affaticano. Gesù ci invita a vegliare e pregare per avere la forza necessaria per vincere il nemico, per scoprirlo nel quotidiano e arrivare fino alla meta finale, che è l'incontro definitivo con Lui.



La nostra salvezza è vicina.

Dalla lettera di san Paolo apostolo ai Romani

Fratelli, questo voi farete, consapevoli del momento: è ormai tempo di svegliarvi dal sonno, perché adesso la nostra salvezza è più vicina di quando diventammo credenti.

La notte è avanzata, il giorno è vicino. Perciò gettiamo via le opere delle tenebre e indossiamo le armi della luce.

Comportiamoci onestamente, come in pieno giorno: non in mezzo a orge e ubriachezze, non fra lussurie e impurità, non in litigi e gelosie.
Rivestitevi invece del Signore Gesù Cristo.                                                                                  Parola di Dio


Meditazione tratta dai “Discorsi per l'Avvento“ del Beato Guerrico d'Igny (circa 1080-1157), abate cistercense


Le visite del Signore in ogni anima sono frequenti, in questo tempo che intercorre fra la prima venuta (Natale) e l'ultima venuta (Termine della nostra vita o Fine del Mondo), tempo che ci rende conformi alla prima e ci prepara all'ultima.

Egli viene in noi ora per non rendere vana per noi la sua prima venuta, e per non tornare adirato contro di noi nella seconda.

Con queste visite, tende a riformare la nostra mentalità superba per renderla conforme alla sua umiltà, che ci dimostrò venendo la prima volta; e lo fa per poi «trasfigurare il nostro misero corpo e conformarlo al suo corpo glorioso» (Fil 3,21), che ci manifesterà al suo ritorno.

Per questo dobbiamo desiderare con tutte le nostre forze, e chiedere con fervore tale venuta intima, che ci dà la grazia della prima venuta e ci promette la gloria della seconda...



PREGHIERA

Signore, Tu che conosci il mio cuore e sai che sono debole, Ti chiedo di prendermi per mano e di aiutarmi a camminare, ogni giorno, sotto il Tuo sguardo, mantenendo un atteggiamento di vigilanza di fronte al nemico per amor tuo, perché non voglio perdere il mio tesoro più grande che sei Tu.



State pronti, vegliate e pregate per essere degni di comparire davanti al Figlio dell'uomo.




FINE NOVEMBRE E INIZIO DICEMBRE 2010





La fonte di questa news :::::: FIDES, SPES ET AMOR ::::::
http://www.fidespesetamor.com

L'indirizzo di questa news :
http://www.fidespesetamor.com/modules/news/article.php?storyid=199