GIOVEDI', 2 GENNAIO 2020

Data 2/1/2020 7:30:00 | Categoria: IL SAPERE IN PILLOLE


GIOVEDI', 2 GENNAIO 2020


 Il Vangelo è impegnato a mostrare il volto del Figlio di Dio che si è fatto uomo nella pienezza della sua verità eterna, divina e umana. Per percorrere il cammino dietro a Cristo non possiamo avere incertezze e confusioni sulla sua Persona e sulla sua Missione. Una sola falsità su Gesù guasta tutto il mistero di Dio, della Chiesa, della Salvezza, della Redenzione. La verità di Cristo si fonda sulla testimonianza. Il primo testimone di Gesù è Giovanni il Battista, mandato da Dio a rendere testimonianza alla luce. Egli dice che non è il Cristo e che non è Elia, ma è solo una voce che invita ogni uomo a preparare la via del Signore che viene. Parlando di se stesso, Giovanni dice che tra lui e il Messia vi è una distanza infinita. Lui non è degno di chinarsi davanti al Cristo per sciogliere i lacci dei sandali. Cristo è prima di Giovanni, è la divinità. Il Messia è il Figlio unigenito del Padre, che si è fatto carne. Lui è veramente Dio da Dio, Luce da Luce, generato, non creato, della stessa sostanza del Padre. Egli è Dio sempre in contemplazione e in obbedienza al Padre. Giovanni invece non possiede né eternità, né divinità. Si deve inchinare di fronte a Gesù perché Gesù è Dio, Eterno, Immortale, Signore, Onnipotente, Creatore, Vita, Luce, Verità, Santità, Giustizia, Pace, Carità, Grazia. Egli ha assunto la natura umana alla quale ha consegnato se stesso. Si è posto nelle mani e nel cuore dell'umanità come Figlio unigenito del Padre. Madre di Dio, Angeli e Santi fate che ogni uomo confessi la verità piena di Cristo Gesù.




La fonte di questa news :::::: FIDES, SPES ET AMOR ::::::
http://www.fidespesetamor.com

L'indirizzo di questa news :
http://www.fidespesetamor.com/modules/news/article.php?storyid=2202