MERCOLEDI', 13 OTTOBRE 2021

Data 13/10/2021 6:20:00 | Categoria: IL SAPERE IN PILLOLE




MERCOLDI', 13 OTTOBRE 2021


I farisei erano nati come un movimento di devoti, di credenti autentici che, attraverso l'osservanza scrupolosa delle prescrizioni della Legge, pensavano di poter convincere Dio a salvare Israele. Col passare degli anni il movimento aveva acquisito grande notorietà presso il popolo che li ammirava per la loro coerenza e la loro ascesi. Il movimento spirituale li spingeva a compiere delle azioni in nome e per conto dei credenti che non seguivano la Torah: se i contadini, spesso, ignoravano la prescrizione di destinare al tempio un decimo del raccolto, i farisei pagavano la decima addirittura sulle spezie! Se pochi rispettavano il digiuno annuale previsto dalla Torah, i farisei digiunavano due volte la settimana! Ma questa notorietà aveva finito col renderli vanitosi. Gesù critica duramente questa vanità. Forse questa pagina ci deve far interrogare sui nostri atteggiamenti devoti. Il frutto dello Spirito, consapevolmente accolto in noi, è fatto secondo la logica delle Beatitudini. Signore, lo Spirito generi in noi carità, solidarietà, giustizia e misericordia. Lo Spirito genera nel cuore e nella vita dei fedeli nove virtù. Ecco la prima triade, aperta dall'amore e seguita dalla gioia e dalla pace. Subentrano poi la magnanimità, la benevolenza e la bontà, che ricalcano la precedente trilogia per quanto riguarda il rapporto col prossimo. Infine, la fedeltà, la mitezza e il dominio di sé, che sono virtù di indole personale. È su queste virtù che deve modellarsi il nostro cammino secondo lo Spirito, ossia la nostra nuova esistenza di redenti da Cristo.





La fonte di questa news :::::: FIDES, SPES ET AMOR ::::::
http://www.fidespesetamor.com

L'indirizzo di questa news :
http://www.fidespesetamor.com/modules/news/article.php?storyid=2796