MERCOLEDI', 6 LUGLIO 2022

Data 5/7/2022 20:20:00 | Categoria: IL SAPERE IN PILLOLE


MERCOLEDI', 6 LUGLIO 2022


Gesù manda i suoi discepoli nel mondo. Sono incaricati di predicare e di guarire. Ecco il contenuto della loro predica: il regno dei cieli è molto vicino. Dio è vicino a voi, dentro la vostra vita, vi accompagna sul vostro cammino. I discepoli non si accontentano di predicare ciò. Devono renderlo credibile attraverso la loro stessa vita. Devono brillare di forza buona, positiva e portatrice di salvezza, di un'atmosfera che sollevi gli uomini, infonda coraggio, ridia loro fiducia, li guarisca e porti loro la salvezza. Questo testo non parla solamente degli inizi della Chiesa, ma della sua missione duratura: quella di conservare viva la novità di Dio, nelle parole e nelle azioni. Ognuno di noi può contribuirvi, qualunque sia la sua situazione e le sue possibilità. La nostra professione di fede in Dio non è credibile se la nostra vita non la testimonia. Bisogna assolutamente che lasciamo entrare in noi, sempre di più, il lieto messaggio di Dio: Dio è vicino a noi e ci considera con una infinita benevolenza.  Gesù prima di tutto ci chiama a sé, personalmente e comunitariamente. Lì è la fonte di tutto, senza la quale non è possibile lasciar agire il suo Amore e la sua Luce. Solo la sua grazia libera dagli inganni del male, guarisce e dà vita. I discepoli si scoprono strumenti di una Vita infinitamente più grande di loro. Già al primo invio le logiche meramente terrene potrebbero trovare da obiettare: allora Dio fa preferenze, ama solo gli israeliti? Invece Gesù sa come arrivare a ciascuno nei tempi e nei modi adeguati. Quella è dunque una tappa di un percorso. Questo lo comprende più chiaramente oggi la Chiesa dopo duemila anni. I discepoli, senza comprendere tutto subito, si sono lasciati portare dalla Luce che nel cuore li conduceva a fidarsi di Cristo.




La fonte di questa news :::::: FIDES, SPES ET AMOR ::::::
http://www.fidespesetamor.com

L'indirizzo di questa news :
http://www.fidespesetamor.com/modules/news/article.php?storyid=3041