MARTEDI', 12 LUGLIO 2022

Data 12/7/2022 2:20:00 | Categoria: IL SAPERE IN PILLOLE


MARTEDI', 12 LUGLIO 2022


Il rimprovero di Gesù consta di due immagini che Egli mette in parallelo. Prima le due città della Galilea, Corazin e Betsaida. Gesù vi guarisce il cieco ed è di là che vengono gli apostoli Filippo, Andrea e Simone. Sono paragonate a due città empie: Tiro e Sidone. Poi Cafarnao paragonata a Sodoma, città distrutta da Dio a causa dell'immoralità dei suoi abitanti. In realtà le città che hanno una reputazione particolarmente cattiva non sono così corrotte come quelle che non accettano il suo insegnamento e rifiutano di credere in Lui nonostante i molti miracoli. Gesù è deluso perché gli abitanti di queste città non vogliono riconoscere le manifestazioni della sua potenza come segni voluti da Dio, né come la conferma della sua onnipotenza e della sua missione. Essi non vogliono credere che Gesù sia il Messia promesso, il Salvatore definitivo degli uomini. Poiché essi gli rifiutano la loro fiducia, nel giorno del giudizio saranno in una posizione ben peggiore di quella degli empi. Dunque, tutti gli uomini che possono vedere in Gesù la realtà di Dio, ma non gli danno piena fiducia, nel giudizio Egli li condannerà ed essi non saranno membri del popolo di Dio alla fine dei tempi. Ci si può abituare, adattare a tutto ed è una delle peculiarità dell'essere umano. Ma ci si può abituare anche alle cose positive come all'amore. Ci si abitua anche a Dio. Lo sa Gesù, quando vede il suo popolo ridurre la fede alla scrupolosa osservanza di mille precetti creati dagli uomini devoti. Lo sappiamo noi, che di Gesù siamo discepoli e che, pure, abbiamo fatto lo stesso errore, abituandoci alla fede. Siamo cattolici senza gloria, senza convinzione, tali perché nati in Italia. Fossimo nati in Marocco saremmo musulmani ed induisti se nati a Mumbay. Gesù cerca di scuotere le placide cittadine ebraiche che non accolgono la novità del Regno mentre le città pagane dannate si sono scosse, hanno creduto, si sono convertite. Convertiamoci e accogliamo la novità di Dio!




La fonte di questa news :::::: FIDES, SPES ET AMOR ::::::
http://www.fidespesetamor.com

L'indirizzo di questa news :
http://www.fidespesetamor.com/modules/news/article.php?storyid=3049