GIOVEDI', 4 AGOSTO 2022

Data 4/8/2022 8:30:00 | Categoria: IL SAPERE IN PILLOLE


GIOVEDI', 4 AGOSTO 2022


Giovanni Maria Vianney, «curato» di Ars per un quarantennio, attirò moltitudini di persone di ogni estrazione sociale con le sue catechesi e con il ministero della riconciliazione. Uomo di austera penitenza, unì alla profonda vita interiore, incentrata sull'Eucaristia, un generoso impulso caritativo. E' modello della cura d'anime nella dimensione parrocchiale attraverso l'esempio della sua bontà e carità anche se lui fu sempre tormentato dal pensiero di non essere degno del suo compito. Trascorreva le giornate dedicandosi a celebrare la Messa e a confessare, senza risparmiarsi. Fu proclamato Santo e fu indicato patrono del clero parrocchiale.                 Simon Pietro riconosce Gesù come Profeta, la presenza stessa di Dio, il Messia atteso da tempo. E la sua professione di fede è davvero straordinaria, perché Gesù non assomiglia in alcun modo al Messia vittorioso che tutti stavano aspettando. E Gesù gli restituisce il favore, svelandogli la sua identità profonda: Simone è una roccia, una pietra, è saldo nella fede e perciò su di lui i fratelli faranno affidamento. Ma Pietro, nonostante eserciti già la funzione di Papa, non capisce bene il peso di ciò che il Signore ha detto: Gesù è disposto a svelare il volto del Padre in ogni modo, anche a costo di morire. Apriti cielo! Pietro lo prende da parte e lo redarguisce. Gesù lo invita alla conversione, a non ragionare come gli uomini ma ad entrare nella logica di Dio. Gesù si svela a noi stessi e quando lo riconosciamo nostro Signore giungiamo a capire chi siamo veramente. La conversione dura tutta la vita: non basta avere un ruolo, nella Chiesa, per non incorrere in pesanti errori. Occorre sempre vigilare su noi stessi.




La fonte di questa news :::::: FIDES, SPES ET AMOR ::::::
http://www.fidespesetamor.com

L'indirizzo di questa news :
http://www.fidespesetamor.com/modules/news/article.php?storyid=3068