14^ - L'ULTIMA CENA: LA CELEBRAZIONE DELLA PRIMA SANTA MESSA

Data 23/3/2009 10:30:00 | Categoria: IL SAPERE IN PILLOLE

                                       Quattordicesima pillola

     
L'ULTIMA CENA: LA CELEBRAZIONE DELLA PRIMA SANTA MESSA

                                       
«Fate questo in memoria di me!».

         
DIMENSIONE TEMPORALE E SPAZIALE DELLA SANTA MESSA.

Un po' di cronaca



Dopo l'ULTIMA CENA, cioè dopo la Prima Celebrazione della Santa Messa, Gesù viene arrestato, mentre prega nell'orto degli ulivi, alle porte di Gerusalemme (giovedì notte).




Arrestato, flagellato, processato, condannato, messo in croce, Gesù muore (venerdì alle 3 del pomeriggio). Viene posto in fretta nel sepolcro, prima delil sabato, giornata festiva ebraica.




Il mattino dopo la festa le donne che vanno al sepolcro, non trovano Gesù. Egli è risorto! (domenica mattina).




Dunque, prima della sua morte, Gesù consacrando il Pane pronunciò queste parole: «Questo è il mio Corpo dato per voi» e sul vino: «Questo è il calice del mio Sangue sparso per voi e per tutti in remissione dei peccati». Gesù, dunque, anticipò di qualche ora la sua passione e morte per lasciarci il grande dono del Banchetto Eucaristico, in cui offre se stesso al Padre, il quale ce lo restituisce come Cibo per noi. Come abbiamo visto, Gesù pose questa Celebrazione fuori dal TEMPO

Quando
la Chiesa celebra l'Eucaristia, la Santa Messa, si pone nella stessa dimensione: fuori dal nostro TEMPO e dal nostro SPAZIO. Di fatto vuole tutti presenti là sul Calvario mentre patisce, muore e risorge per la salvezza di tutta l'umanità di ogni tempo e di ogni luogo.  

La
SANTA MESSA è in questo senso il MEMORIALE della Passione, Morte e Risurrezione di Gesù per la salvezza del mondo. Il termine "Memoriale" non significa semplice ricordo. Con la Santa Messa si attualizza qui, oggi, l'unica Offerta di sé al Padre che Gesù  rende presente in ogni luogo e in ogni tempo in cui si raduna un'assemblea con un sacerdote per la Celebrazione Eucaristica.




La fonte di questa news :::::: FIDES, SPES ET AMOR ::::::
http://www.fidespesetamor.com

L'indirizzo di questa news :
http://www.fidespesetamor.com/modules/news/article.php?storyid=41