Menu principale

Login

Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Contatore visite

PAROLA DELLA SETTIMANA : FINE FEBBRAIO E INIZIO MARZO 2022
Inviato da Alba il 26/2/2022 1:40:00 (419 letture) News dello stesso autore


FINE FEBBRAIO E INIZIO MARZO 2022


Chi vuole condurre da solo la propria vita è come un cieco che conduce un altro cieco. Il maestro è Gesù, e noi siamo i suoi discepoli, cioè coloro che si lasciano istruire da lui, che riconoscono la sua autorità sovrana e si fidano delle sue parole. Ogni uomo deve, nel corso di tutta la sua vita, riconoscersi discepolo di Gesù: seguirlo, obbedirgli e quindi ascoltarlo, al fine di mettere in pratica il suo insegnamento che ci conduce alla vita. L'uomo buono dal buon tesoro del suo cuore trae fuori il bene; l'uomo cattivo dal suo cattivo tesoro trae fuori il male.  Il Cristo risorto ci avverte: «Può forse un cieco guidare un altro cieco? Non cadranno tutti e due in un fosso? Un discepolo non è più del maestro; ma ognuno, che sia ben preparato, sarà come il suo maestro». Noi vogliamo essere discepoli ben preparati, che fanno la scelta di essere come Gesù, nostro unico Maestro e Signore, che ci parla con sapienza e ci insegna con amore, liberandoci dalle tentazioni. Vogliamo essere umili discepoli del Maestro. Fatichiamo ad essere misericordiosi, come Dio nostro Padre è stato e continua ad essere: amorevole, paziente e fedele verso di noi. Parliamo facilmente male degli altri, diciamo pettegolezzi, giudichiamo persone ed eventi istintivamente e senza prudenza, diventando segno di tenebra e non segno della luce della carità, che lo Spirito Santo, che abita in noi ci suggerisce. Siamo invitati tutti a diventare umili: «Perché guardi la pagliuzza che è nell'occhio del tuo fratello e non ti accorgi della trave che è nel tuo occhio? Il nostro tesoro sia la Parola di Dio, con l'acqua viva dello Spirito Santo! Chiediamo al Cristo risuscitato che sia lui la nostra guida. Vogliamo che la linfa che scorre nel nostro corpo,  sia il tesoro della Parola di Dio e dell'Eucaristia, perché di essa ci nutriamo ogni volta che ci incontriamo per celebrare il giorno del Signore. Così saremo educati a crescere giorno dopo giorno, perché piantiamo le radici dell'albero della nostra vita «nella casa del Signore». Chiediamo a Cristo risuscitato di insegnarci a pregare la Parola di Dio ogni giorno della nostra vita, per testimoniare a tutti quanto sia bello rendere grazie al Signore. Grazie Gesù, che hai vinto la morte e ci hai resi saldi, progredendo sempre più nell'opera del Regno del Padre, certi che la nostra fatica di essere tuoi discepoli non è vana. Solo tu, Gesù, sei colui che parla con sapienza, Tu sei colui che insegna con amore. La tua vita in totale obbedienza è per noi luce, cammino, vigore.



Altre news
23/2/2024 22:20:00 - DOMENICA, 25 FEBBRAIO 2024
23/2/2024 20:40:00 - LUNEDI', 26 FEBBRAIO 2024
22/2/2024 19:00:00 - VENERDI', 23 FEBBRAIO 2024
20/2/2024 19:50:00 - MERCOLEDI', 21 FEBBRAIO 2024
20/2/2024 19:50:00 - GIOVEDI', 22 FEBBRAIO 2024

Dalle Rubriche

Power point

Dalla Galleria foto

PRESENTAZIONE DI GESU' AL TEMPIO: QUARTO MISTERO DELLA GIOIA
RITROVAMENTO DI GESU': QUINTO MISTERO DELLA GIOIA
LAVANDA DEI PIEDI
Foto 12.jpg
16.jpg

Cerca nel Sito