Menu principale

Login

Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Contatore visite

« 1 ... 179 180 181 (182) 183 184 185 ... 225 »
PAROLA DELLA SETTIMANA : SECONDA SETTIMANA DI MAGGIO 2012
Inviato da Alba il 5/5/2012 15:00:00 (1012 letture)


 PAROLA DELLA SETTIMANA



«Chi osserva i Suoi Comandamenti rimane in Dio e Dio in lui» dice San Giovanni.

«Rimanete in me e io in voi. - dice il Signore - chi rimane in me porta molto frutto».

Gesù si paragona alla pianta della vite e ci dice che l'agricoltore è Dio Padre. Come il tralcio non può portare frutto, se non è attaccato alla vite, così il cristiano non porta frutto, se non resta innestato al Signore, tramite la Chiesa. Se non si resta uniti a Dio, ci si secca, si viene raccolti e gettati nel fuoco, dove si brucerà in eterno. Il Signore non si diletta a raccontarci delle fiabe, ma ci avvisa seriamente di ciò che ci accadrà, se non resteremo uniti a Lui, obbedendo a tutti i suoi precetti, soprattutto a quelli che ci costano più sacrificio. È per questo che ci porta degli esempi pratici e comprensibili da chiunque.

È volontà del Padre che tutti portiamo molto frutto e diventiamo fedeli discepoli di Gesù, per la salvezza eterna nostra e per quella dei nostri fratelli.



SECONDA SETTIMANA DI MAGGIO 2012


PAROLA DELLA SETTIMANA : FINE APRILE E INIZIO MAGGIO 2012
Inviato da Alba il 28/4/2012 15:00:00 (832 letture)


                               PAROLA DELLA SETTIMANA


Dio è nostro Padre e noi siamo figli e non servi, perché così Egli ha voluto.

Per noi Dio ha inviato suo Figlio Gesù, perché desse la vita per noi.

Gesù ci dice che non ci lascia nel pericolo, ma affronta il nemico, perché vuole salvare ad ogni costo ciascuno di noi.

Egli vuole riunire tutti nella sua Casa, anche coloro che ancora non Lo conoscono, e coloro che non vivono in perfetta armonia con il Suo Volere, a causa del peccato.

Spetta a noi comprendere la grandezza del Suo Amore per noi e la necessità di ricambiare con riconoscenza il suo amore, obbedendo a Lui e non alla licenziosità del mondo.

Egli ci vuole salvi nel Regno del Padre! Grazie, Gesù, voglio seguire sempre e solo Te! Se sono su una strada sbagliata, illumina la mia mente, perché io mi converta e viva!



FINE APRILE E INIZIO MAGGIO 2012





PAROLA DELLA SETTIMANA : QUARTA SETTIMANA DI APRILE 2012
Inviato da Alba il 21/4/2012 15:00:00 (944 letture)


                              PAROLA DELLA SETTIMANA



Gesù, scartato dagli uomini, è stato glorificato dal Padre . Gesù è stato la vittima di espiazione per i nostri peccati. Ci dice San Giovanni: «Chi dice: "Lo conosco", e non osserva i suoi comandamenti , è bugiardo e in lui non c'è la verità. Chi invece osserva la Sua Parola, in lui l'amore di Dio è veramente perfetto».

E Luca ci dice, della sera stessa della Pasqua di Risurrezione, che mentre i discepoli di Emmaus raccontavano agli Apostoli come avevano visto Gesù e come l'avevano riconosciuto nello spezzare il pane , Gesù stesso apparve loro e li salutò così: «Pace a voi!». Mostrò i segni delle ferite sul suo corpo e chiese qualcosa da mangiare, per provare che era Lui stesso, risorto. Disse che era scritto che avrebbe dovuto patire e risorgere dai morti per la conversione e il perdono dei peccati e aggiunse: «Di questo voi siete testimoni».

Anche noi dobbiamo testimoniare questo con la parola e con la vita!
                  



QUARTA SETTIMANA DI APRILE 2012


PAROLA DELLA SETTIMANA : TERZA SETTIMANA DI APRILE 2012
Inviato da Alba il 14/4/2012 15:00:00 (898 letture)


                         PAROLA DELLA SETTIMANA

La domenica della Pasqua di Risurrezione viene chiamata “il
primo giorno della settimana”, infatti è l’inizio di una vita nuova, in cui il
Signore si presenta Risorto, ma con i segni della passione e della morte sul suo
corpo. Così Egli si fa riconoscere, ma proclama l’inizio di una nuova vita, che
è anche per noi. Sa che ci sentiamo imbarazzati, perché non lo abbiamo seguito
come dovevamo, durante i suoi patimenti, tuttavia ci dona il suo perdono e la
sua pace: «Pace a voi!» e ci dà un compito. Agli Apostoli conferma il dono del
Sacerdozio, già annunciato la sera del Giovedì Santo, quando ha detto loro:
«Fate questo in memoria di me!». A noi conferma il compito che ciascuno di noi
sa di avere: credere, vivere secondo quello che crediamo e annunciare agli
altri, con le parole e con la vita, la lieta notizia che abbiamo a nostra volta
ricevuto. Dobbiamo lasciare trasparire Gesù dal nostro modo di vivere, con
coerenza, tutto l’insegnamento e la Legge di Dio. 
Dimostriamo che si può vivere come Dio ci chiede, che questo ci
rende felici, perché così  troviamo il
motivo della nostra stessa esistenza. Nessuno di noi è inutile e nessuna azione
nostra è indifferente! O serve per il bene, o serve per il male.

Oggi, giorno dedicato alla Divina Misericordia, chiediamo il
perdono di Dio per le nostre mancanze più o meno gravi e chiediamogli l’aiuto
per portare nel mondo solo il bene!

CRISTO È RISORTO: ALLELUJA! Possiamo risorgere anche noi!



TERZA SETTIMANA DI APRILE 2012

GESÙ DELLA DIVINA MISERICORDIA








 






PAROLA DELLA SETTIMANA : SECONDA SETTIMANA DI APRILE 2012
Inviato da Alba il 7/4/2012 15:00:00 (939 letture)


                     PAROLA DELLA SETTIMANA



  CRISTO  È  RISORTO!   ALLELUJA!



Non pensiamo più alle Sue sofferenze?                                               No, pensiamo invece che, proprio per le Sue sofferenze, che ha voluto accettare per noi, ci ha meritato la possibilità di ottenere il perdono del Padre ed è risorto nella gloria.   

Questo ci deve ricordare che, anche per noi, il dolore e le sofferenze inevitabili, ma ancor più le nostre rinuncie volontarie e le nostre obbedienze difficili alla Parola e alla Legge di Dio hanno un grande valore e ci ottengono, sempre grazie a Gesù, il perdono del Padre.                                                                                            Certamente la Santa Pasqua ci rende felici:  siamo amati, e possiamo essere perdonati,  liberati,  inseriti nel Regno di Dio, che è Regno di Vita,  guariti dal mutismo, dalla cecità e dalla sordità. Potremmo continuare ad elencare tanti motivi di gioia e di riconoscenza verso Dio, Padre, Figlio e Spirito Santo.  

L'augurio di Pasqua è questo: di voler accogliere questi doni, che tanto sono costati al Nostro Signore Gesù Cristo!                         Questo spetta a noi, sempre con l'aiuto di Dio. Vogliamo cambiare vita e risorgere dalla nostra mediocrità e dal nostro peccato? Coraggio!
Per questo preghiamo gli uni per gli altri!

Ma se ci ostiniamo nel nostro peccato e continuiamo a conficcare le spine sul capo di Gesù e a flagellare il Suo Corpo, se non ci impegniamo a smetterla con i nostri vizi e i nostri peccati, se non abbiamo la volontà di cambiare radicalmente, di convertirci, allora non potremo risorgere e la Pasqua, per noi, sarà venuta invano. Questo sarebbe molto triste e darebbe gioia solamente al Maligno. Accogliamo dunque la Pasqua di Risurrezione!






Buona Pasqua di Risurrezione anche alle persone che ci stanno a cuore!







 CRISTO  È  RISORTO!   ALLELUJA! 






               SECONDA SETTIMANA DI APRILE 2012


« 1 ... 179 180 181 (182) 183 184 185 ... 225 »

Dalle Rubriche

Power point

Dalla Galleria foto

VISITAZIONE: SECONDO MISTERO DELLA GIOIA
NASCITA DI GESU': TERZO MISTERO DELLA GIOIA
TABERNACOLO CON SPIGHE DI GRANO E UVA
PIETA' - Bologna
LA CROCE DEL VENERDI' SANTO

Cerca nel Sito