Menu principale

Login

Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Contatore visite

« 1 2 (3) 4 5 6 ... 112 »
PAROLA DELLA SETTIMANA : SECONDA SETTIMANA DI OTTOBRE 2018
Inviato da Alba il 8/10/2018 11:40:00 (63 letture)

PAROLA DELLA SETTIMANA
SECONDA SETTIMANA DI OTTOBRE 2018 
Alcuni farisei chiesero a Gesù se fosse lecito ad un marito ripudiare la propria moglie e Gesù rispose chiedendo che cosa avesse ordinato Mosè. Essi dissero che egli aveva dato il permesso di ripudiare la moglie. Gesù disse che questo permesso era stato dato per la durezza del loro cuore, ma all'inizio non era così: Dio li fece maschio e femmina e per questo l'uomo lasciava il padre e la madre e si univa alla sua sposa e divenivano una carne sola. L'uomo non deve dividere ciò che Dio ha unito. A casa i discepoli tornarono sull'argomento e Gesù disse loro che chi ripudia la propria moglie e ne sposa un'altra commette adulterio verso di lei e se lei ripudia il marito e ne sposa un altro commette adulterio.  
Gli presentarono dei bambini perché li toccasse, ma i discepoli li rimproveravano. Gesù disse che lasciassero avvicinare i bambini, perché a chi è come loro appartiene il regno di Dio. Chi non accoglie il regno di Dio come un bambino non entrerà in esso. Gesù prendeva i bambini tra le braccia, li benediceva e imponeva le mani su di loro. 

PAROLA DELLA SETTIMANA : FINE SETTEMBRE E PRIMA SETTIMANA DI OTTOBRE 2018
Inviato da Alba il 1/10/2018 10:20:00 (64 letture)

PAROLA DELLA SETTIMANA
FINE SETTEMBRE E PRIMA SETTIMANA DI OTTOBRE 2018 
Giovanni disse a Gesù che avevano visto uno che scacciava demoni nel suo nome e volevano impedirglielo perché non era uno dei suoi. Gesù disse di non impedirglielo, perché nessuno che faccia un miracolo nel suo nome può parlare male di lui. Chi non è contro di noi è per noi. Chiunque compia un'opera buona nel nome di Gesù avrà la sua ricompensa. Non si deve scandalizzare nessun piccolo per non andare nella Geenna; sarebbe meglio che gli venisse messa al collo una macina da mulino e fosse gettato in mare. Se il tuo piede ti è motivo di scandalo, taglialo: è meglio per te entrare nella vita con un solo piede, piuttosto che con i due piedi essere gettato nella Geenna. Così si dica della mano o dell'occhio.

PAROLA DELLA SETTIMANA : QUARTA SETTIMANA DI SETTEMBRE 2018
Inviato da Alba il 24/9/2018 9:40:00 (71 letture)

PAROLA DELLA SETTIMANA
QUARTA SETTIMANA DI SETTEMBRE 2018 
Gesù insegnava ai suoi discepoli e disse loro che lo avrebbero consegnato nelle mani degli uomini che lo avrebbero ucciso e il terzo giorno egli sarebbe risorto dai morti. I discepoli però non capivano e avevano timore di interrogarlo. Giunto a Cafarnao nella casa di Pietro chiese loro di che cosa stavano parlando lungo il cammino ed essi non gli rispondevano perché lungo il cammino avevano discusso su chi di loro fosse il più grande. Gesù disse loro che se uno vuole essere il primo deve farsi ultimo di tutti e servitore di tutti. Preso poi un bambino lo abbracciò e disse loro che chi accoglie un bambino nel suo nome accoglie lui e anche Colui che lo ha inviato.

PAROLA DELLA SETTIMANA : TERZA SETTIMANA DI SETTEMBRE 2018
Inviato da Alba il 16/9/2018 18:10:00 (62 letture)

PAROLA DELLA SETTIMANA
TERZA SETTIMANA DI SETTEMBRE 2018 
Gesù partì con i suoi discepoli per i villaggi vicini a Cesarea di Filippo e interrogava i suoi chiedendo loro che cosa dicesse la gente su di lui. Essi risposero che qualcuno diceva che era Giovanni il Battista, altri Elia o un altro dei profeti. Poi chiese che cosa essi dicessero di lui. Pietro rispose che lui era il Cristo. Egli ordinò di non dire niente a nessuno di lui e continuò dicendo che avrebbe dovuto soffrire molto ed essere rifiutato dagli anziani, dai capi dei sacerdoti e dagli scribi; sarebbe stato ucciso e sarebbe risuscitato il terzo giorno. Pietro lo prese in disparte e lo rimproverò per quanto aveva detto. Ma Gesù sgridò Pietro, chiamandolo Satana e dicendogli che ragionava non secondo Dio, ma secondo gli uomini. Gesù convocò poi la folla insieme ai discepoli e disse loro che se qualcuno voleva seguirlo doveva rinnegare se stesso, prendere la propria croce e poi seguirlo, perché chi voleva salvare la propria vita l'avrebbe perduta, ma chi l'avesse perduta per causa sua l'avrebbe salvata. 

PAROLA DELLA SETTIMANA : SECONDA SETTIMANA DI SETTEMBRE 2018
Inviato da Alba il 10/9/2018 14:20:00 (65 letture)

PAROLA DELLA SETTIMANA
SECONDA SETTIMANA DI SETTEMBRE 2018
Gesù era nel territorio della Decapoli quando gli portarono un sordomuto e lo pregarono di guarirlo. Egli lo prese in disparte, gli pose le dita negli orecchi e con la saliva gli toccò la lingua; guardando quindi verso il cielo, emise un sospiro e disse: «Effatà», che significa «Apriti». Subito gli si aprirono le orecchie e si sciolse il nodo della sua lingua e parlava correttamente. Comandò di non dirlo a nessuno, ma più egli lo proibiva più essi lo proclamavano e pieni di stupore dicevano che egli aveva fatto bene ogni cosa: fa udire i sordi e fa parlare i muti. 

« 1 2 (3) 4 5 6 ... 112 »

Dalle Rubriche

Power point

Dalla Galleria foto

ANNUNCIAZIONE: PRIMO MISTERO DELLA GIOIA
RITROVAMENTO DI GESU': QUINTO MISTERO DELLA GIOIA
RITROVAMENTO DI GESU': QUINTO MISTERO DELLA GIOIA
TABERNACOLO CON SPIGHE DI GRANO E UVA
ECCE HOMO DI GUIDO RENI

Cerca nel Sito