Menu principale

Login

Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Contatore visite

« 1 2 3 (4) 5 6 7 ... 135 »
IL SAPERE IN PILLOLE : MARTEDI', 7 MAGGIO 2024
Inviato da Alba il 6/5/2024 19:50:00 (94 letture)


MARTEDI', 7 MAGGIO 2024

IL SAPERE IN PILLOLE



Gesù risponde alla tristezza dei discepoli, provocata dal suo annuncio che presto se ne sarebbe andato, con la promessa dello Spirito: "È bene per voi che io me ne vada, perché se non me ne vado, non verrà a voi il Consolatore". Mandando loro il suo Spirito, Gesù sarà presente in loro. Ma la sua presenza non sarà puramente esteriore. Con la discesa dello Spirito, la sua assenza si trasformerà in una forma di presenza più profonda, più reale. Questa nuova forma della presenza di Gesù nei suoi, tramite lo Spirito, porterà a compimento la sua vittoria definitiva sul mondo. 

IL SAPERE IN PILLOLE : LUNEDI', 6 MAGGIO 2024
Inviato da Alba il 3/5/2024 17:10:00 (71 letture)


LUNEDI', 6 MAGGIO 2024

IL SAPERE IN PILLOLE



Davanti all'ostilità del mondo, i discepoli di Gesù saranno esposti allo scandalo, sentiranno la tentazione di disertare, proveranno il dubbio, lo scoraggiamento. Ed è in questo preciso momento che lo Spirito di verità interverrà: darà testimonianza di Gesù nel cuore dei suoi discepoli, li confermerà nella fede e li inviterà a rimanere fedeli nella prova. In questo modo anch'essi "renderanno testimonianza" di Gesù.



IL SAPERE IN PILLOLE : PRIMA SETTIMANA DI MAGGIO 2024
Inviato da Alba il 3/5/2024 17:10:00 (78 letture)


DOMENICA, 5 MAGGIO 2024



Oggi, il Signore ci dice che siamo tutti suoi amici, che gli apparteniamo attraverso la fede e attraverso il battesimo. Egli l'ha provato rivelandoci il suo segreto e la sua missione di Figlio di Dio. Ci ha detto che Dio, nella sua onnipotenza divina, ci ama tutti. Per mezzo di suo Figlio Gesù Cristo, ci ha fatto entrare nella comunione di amore, che esiste fin dall'eternità tra lui e suo Figlio. "Come il Padre ha amato me, così anch'io ho amato voi". È una parola di verità potente e divina. Per tutti quelli che hanno preso coscienza dell'importanza di questo dono divino, conta una sola cosa: mostrarsi degni dell'amore che ci viene nell'amicizia del Figlio di Dio. "Rimanete nel mio amore". Per Gesù Cristo, ciò che è importante innanzitutto è, che tutti i suoi amici si amino gli uni gli altri, come egli stesso ha amato i suoi discepoli nel corso della sua vita terrena. La più viva espressione di questo amore, è stata la sua morte sulla croce per i peccatori . L'amore perfetto del Padre celeste, è la felicità e la gioia di suo Figlio. E questa gioia, il Figlio risuscitato la trasmette ai suoi amici nel giorno di Pasqua. "Pace a voi! Come il Padre ha mandato me, anch'io mando voi!". Ricevete lo Spirito Santo!" . Egli offre senza sosta la gioia, a tutti quelli che credono nella sua parola e per mezzo del battesimo si uniscono a lui e alla sua cerchia di amici, la Chiesa. Chi entra nell'amore di Dio per mezzo di suo Figlio, ha ormai una ragione essenziale per essere sempre felice. 


IL SAPERE IN PILLOLE : VENERDI', 3 MAGGIO 2024
Inviato da Alba il 2/5/2024 12:10:00 (79 letture)


VENERDI', 3 MAGGIO 2024

IL SAPERE IN PILLOLE



Ecco la rivelazione ultima: chi vede Gesù, l'uomo Gesù, in realtà vede il Padre. "Dio lo si incontra in Gesù uomo - affermano tanti ricercatori dell'Assoluto-: nella sua umanità si può vedere Dio, guardando l'agire di Gesù e ascoltando le sue parole si può incontrare Dio. Questo è lo specifico, la singolarità della fede cristiana: scandalo per ogni via religiosa, follia per ogni saggezza umana" Gesù è il Verbo di Dio, la seconda persona della Santissima Trinità. E la Trinità - è molto bello ricordarlo - è la sorgente dell'amore, perché le tre Persone Divine sono una cosa sola. 

IL SAPERE IN PILLOLE : GIOVEDI', 2 MAGGIO 2024
Inviato da Alba il 1/5/2024 18:10:00 (71 letture)


GIOVEDI', 2 MAGGIO 2024

IL SAPERE IN PILLOLE



Amare e sentirsi amati è una della aspirazioni più profonde, importanti ed urgenti, nella vita di ogni essere umano e ciò, sia nelle nostre relazioni, sia soprattutto nei confronti del Signore. Il contrario è sempre motivo di un profondo ed insanabile malessere, che spesso degenera in depressione, solitudine e abbandono. Comprendiamo allora l'accorato appello che oggi Egli rivolge a tutti noi: «Rimanete nel mio amore», comprendiamo anche l'immensità e la perfezione di quell'amore: «Come il Padre ha amato me, così anch'io ho amato voi». Questo incalcolabile dono è la condizione indispensabile, per vivere in comunione con Lui. 


« 1 2 3 (4) 5 6 7 ... 135 »

Dalle Rubriche

Power point

Dalla Galleria foto

HO TANTO DESIDERATO MANGIARE QUESTA PASQUA CON VOI
IASTTUZIONE DELL'EUCARSTIA
Foto 10.jpg
20.jpg
22.jpg

Cerca nel Sito