Menu principale

Login

Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Contatore visite

« 1 2 3 4 (5) 6 7 8 ... 169 »
IL SAPERE IN PILLOLE : LUNEDI', 13 LUGLIO 2020
Inviato da Alba il 11/7/2020 3:40:00 (15 letture)


LUNEDI', 13 LUGLIO 2020


Colui che impara, durante tutta la sua vita, a non girare tenacemente intorno alla propria felicità, ma al contrario a dimenticarsi per poter offrire generosamente, se stesso, le sue proprie facoltà e il proprio tempo, costui troverà la vita, per quanto strano ciò possa sembrare. Alla fine, potrà dire: sì, la mia vita è stata buona! Gesù in persona ha vissuto così. Egli si è chiesto: "Di cosa hanno bisogno gli altri? In che cosa posso rendermi utile?" È andato appunto verso i malati, gli handicappati, gli emarginati. È stato attento e sensibile alla loro miseria. Non si è sottratto alla sofferenza quando gli si è imposta. Anche se è stato nelle lacrime e nella paura, Gesù ha acconsentito al proprio dolore. Ha accettato e portato la sua croce fino in fondo. Tutto questo lo ha fatto con questa fiducia profonda: Dio solo può veramente dare alla nostra vita il suo compimento. 


PAROLA DELLA SETTIMANA : SECONDA SETTIMANA DI LUGLIO 2020
Inviato da Alba il 11/7/2020 3:20:00 (18 letture)


PAROLA DELLA SETTIMANA


SECONDA SETTIMANA DI LUGLIO 2020


 Gesù uscì di casa e sedette in riva al mare. Si radunò tanta folla che Egli salì su una barca e parlava loro in parabole. Ecco, un seminatore uscì a seminare e una parte cadde lungo la strada, ma gli uccelli mangiarono il seme; una parte cadde sul terreno sassoso e, dato che c'era poca terra, la pianta spuntò, ma fu bruciata dal sole; una parte cadde tra i rovi, che la soffocarono. Infine una parte cadde sul terreno buono e diede frutto: il trenta, il sessanta e il cento per uno. I discepoli gli si avvicinarono e gli chiesero perché parlava alla folla in parabole ed Egli rispose che parlava in parabole perché pur ascoltando non capissero. Disse che a loro era dato di conoscere i misteri del Regno dei Cieli, ma alla folla no. Beati voi perché vedete e ascoltate e potete capire. Voi siete come il terreno buono, perché ascoltate la Parola e la comprendete. Così potete dare frutto e produrre il cento, il sessanta o il trenta per uno.

IL SAPERE IN PILLOLE : VENERDI', 10 LUGLIO 2020
Inviato da Alba il 10/7/2020 4:50:00 (15 letture)


VENERDI', 10 LUGLIO 2020


Questo Vangelo è lo specchio della dolorosa esperienza delle comunità cristiane nel corso dei primi decenni della nostra era: professare la propria fede in Gesù significava sovente persecuzione, isolamento, umiliazione. Peggio: questo poteva dividere le famiglie stesse. Per molti cristiani, quello che descrive il Vangelo è ancora oggi la realtà orribile. Far professione della propria fede esige molto spesso una grande dose di coraggio. Questo brano di Vangelo potrebbe essere l'occasione di pensare ai nostri fratelli cristiani, non soltanto pregando, ma chiedendoci: "Che cosa possiamo fare per loro? Ci teniamo abbastanza informati? La protesta indirizzata da una comunità ecclesiale, da un gruppo di cristiani, alle ambasciate dei paesi presi in considerazione non potrebbe ottenere qualche risultato?" Dobbiamo anche chiederci in modo completamente personale: "Mettiamo il nostro coraggio al servizio del Vangelo?" 


IL SAPERE IN PILLOLE : GIOVEDI', 9 LUGLIO 2020
Inviato da Alba il 9/7/2020 4:30:00 (15 letture)


GIOVEDI', 9 LUGLIO 2020


Le istruzioni che Gesù dà agli apostoli in partenza per la loro prima missione sono quanto mai attuali per ciascuno di noi. A volte diamo per scontato il fatto di vivere in un paese cristiano. Certamente l'Italia è saldamente fondata su una visione cristiana della vita ma, sempre di più, questo fondamento si va sfaldando e la nostra fede si appiattisce verso un atteggiamento solo storico e culturale. Insomma: è nella nostra parrocchia, nel nostro quartiere, che siamo chiamati a ridire il Vangelo con verità e credibilità. Lo stile di chi evangelizza è improntato al desiderio di portare la guarigione interiore alle persone che incontra. Il suo annuncio deve essere totalmente gratuito, non improntato, cioè, ad un tornaconto. Il suo atteggiamento è umanamente accogliente e cordiale: sa inserirsi nelle culture che visita, sa muoversi con discrezione e prudenza in situazioni che non conosce, attento a riconoscere i segni di un'autentica accoglienza. Solo a queste condizioni possiamo sperare di essere accolti quando annunciamo il Vangelo. Non diamo mai per scontato nulla: il messaggio che abbiamo da portare è troppo importante per rovinarlo!  


IL SAPERE IN PILLOLE : MERCOLEDI', 8 LUGLIO 2020
Inviato da Alba il 8/7/2020 18:30:00 (16 letture)


MERCOLEDI', 8 LUGLIO 2020


Matteo sostiene che il gruppo dei Dodici è stato scelto e formato in modo particolare per le pecore perdute della casa d'Israele. A volte abbiamo l'idea errata e approssimativa di un Gesù venuto a cambiare radicalmente la fede di Israele. Non è così: ebreo di nascita e di formazione, Gesù ha vissuto la sua missione come rivolta essenzialmente al popolo dell'alleanza. Ma non in maniera settaria od esclusiva, così come originariamente previsto dalla Bibbia. Israele è stato scelto da Dio per essere il popolo guida dell'intera umanità, per raccontare ad ogni civiltà e cultura il vero volto del Dio che lo aveva scelto. Ragioni storiche e chiusure umane avevano svilito e ridotto questo ruolo ad una strenua difesa di una fede monoteistica, incomprensibile alle altre culture. Gesù è venuto per compiere non per distruggere. Analogamente, siamo chiamati a vivere in questa Chiesa, in questo tempo, portando a compimento il suo progetto senza snobbare gli altri fratelli, senza sentirci migliori. Come Gesù è stato capace di rinvigorire la fede del popolo ebraico, la prima Chiesa era nella sua interezza composta da ebrei! Così anche noi siamo chiamati a rinvigorire la Chiesa in cui siamo. 


« 1 2 3 4 (5) 6 7 8 ... 169 »

Dalle Rubriche

Power point

Dalla Galleria foto

ANNUNCIAZIONE: PRIMO MISTERO DELLA GIOIA
RITROVAMENTO DI GESU': QUINTO MISTERO DELLA GIOIA
LAVANDA DEI PIEDI
SE TU CONOSCESSI IL DON DI DIO!
G ESU' RISORGE

Cerca nel Sito