Menu principale

Login

Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Contatore visite

« 1 ... 90 91 92 (93) 94 95 96 »
IL SAPERE IN PILLOLE : 9^ - LA QUARESIMA
Inviato da Alba il 26/2/2009 18:50:00 (556 letture)


                                                                   Nona pillola 

                                                  LA QUARESIMA


Si tratta di 40 giorni di preparazione alla Santa Pasqua, ricordando i quaranta giorni trascorsi da Gesù nel deserto. Quest'anno la Quaresima inizia il 25 febbraio e terminal'11 aprile, vigilia di Pasqua. Allora: 4 giorni di febbraio, 31 di marzo e 11 di aprile, in tutto 46 giorni! Come mai?

Perché dobbiamo escluere le domeniche, che sono giornate festive in cui ricordiamo la Pasqua, cioè la Risurrezione di Gesù. Quante sono le domeniche? L'1, l'8, il 15, il 22 e il 29 marzo, poi il 5 aprile. Sono proprio 6, che tolte dal numero 46 danno esattamente 40. Ecco perché la Quaresima comincia il mercoledì, che chiamiamo delle Ceneri.

Sono 40 giorni di "deserto", dove troviamo il silenzio che ci permette di rientrare in noi stessi e dove siamo mossi a sbarazzarci di ogni peso inutile, per
incontrare l'essenziale: DIO!

Sono tre gli atteggiamenti richiesti:
preghiera, digiuno ed elemosina.

Aumentare o migliorare la preghiera, fare qualche privazione e staccarci da qualche cosa di nostro per aiutare chi è nel bisogno.

Siamo poi invitati a fare qualche penitenza dettata dalla Chiesa:

il Digiuno (richiesto solo due volte all'anno alle persone che hanno compiuto i 18 anni e non hanno superato i 60)

                            il Mercoledì delle Ceneri    e      il Venerdì Santo.

La Vigilia, cioè l'astinenza dalle carni (richiesta ad iniziare dai 14 anni)

       il Mercoledì delle Ceneri e tutti i Venerdì di Quaresima.                         

Qui si chiede un semplice esercizio di ubbidienza.


PAROLA DELLA SETTIMANA : Quarta settimana di febbraio 2009
Inviato da Alba il 21/2/2009 17:00:00 (601 letture)

Quarta settimana di febbraio 2009
PAROLA DELLA SETTIMANA
                           Cerchiamo Gesù 
           nel Sacramento della Riconciliazione,
      dove Egli ci attende per guarirci nell'intimo

Si possono trovare
le  LETTURE DEL GIORNO e anche la LITURGIA DELLE ORE sul SITO 
http://www.maranatha.it/calendar/cal09Apage.htm 
Aiuto per trovare le Letture desiderate
Si entra nel sito di Maranatha, poi si scorre nella pagina fino a trovare la giusta data nel calendario.
Per quanto riguarda le LETTURE DELLA SANTA MESSA DEL GIORNO possiamo trovare una o due lettere:
R = Messale Romano
S= Memoria della Vergine Maria o di un Santo
Per la LITURGIA DELLE ORE troviamo le lettere:
P = (solo di domenica e festivi) Primi Vespri
U = Ufficio di Lettura
L = Lodi
M = Ora media
V = Vespri
C = Compieta
Cliccando sulla lettera si entra nella pagina prescelta.  

Leggi tutto...
IL SAPERE IN PILLOLE : 8^ - PERCHE' E' TANTO IMPORTANTE LA PARTECIPAZIONE ALLA SANTA MESSA
Inviato da Alba il 21/2/2009 10:40:00 (541 letture)


                                                Ottava pillola

                         
 PERCHE' E' TANTO IMPORTANTE

                          LA PARTECIPAZIONE ALLA SANTA MESSA

               Non è meglio entrare in chiesa quando non c'è nessuno

                                e parlare col Signore a tu per tu?

La SANTA MESSA è l'azione più grande che possiamo compiere; è la Preghiera più bella e più completa, perché ci uniamo alla Preghiera stessa di Gesù che si rivolge al Padre per ottenere per noi il perdono.

La SANTA MESSA è la rinnovazione del Sacrificio di Gesù in Croce e della sua Risurrezione per la Salvezza del Mondo.

La Santa Messa è il MEMORIALE del Sacrificio di Gesù in Croce e della sua Risurrezione. MEMORIALE non è un semplice ricordo, ma l'attualizzazione dell'evento salvifico.

Ci porta sul Calvario a vivere in prima persona l'incontro con Gesù lungo la via della Croce, alla sua Morte e alla sua Risurrezione

Gesù si è offerto per ciascuno di noi e alla Santa Messa ne riceviamo i frutti in dono gratuito. 

Il modo del cristiano cattolico per
"Ricordarsi di santificare le feste" è partecipare alla Santa Messa festiva.

Chiaramente si deve avere anche un tempo di preghiera personale, ma non può mancare quella dell'ASSEMBLEA nella Santa Messa.


IL SAPERE IN PILLOLE : 7^ - UN PO' DI VOCABOLARIO
Inviato da Alba il 21/2/2009 10:10:00 (560 letture)


                                           Settima pillola    

                                           UN PO' DI VOCABOLARIO

Si intende per "chiesa" qualunque edificio dove il Popolo di Dio si raduna per la preghiera comune e in particolare per celebrare il Santo Sacrificio della Messa.

"Chiesa", invece, è il
Popolo di Dio, cioè siamo noi.

Il Popolo di Dio è l'insieme dei battezzati, tutti fratelli tra loro, perché figli dello stesso Padre.

Fanno parte del Popolo di Dio, cioè della Chiesa tutti i cristiani cattolici di ogni parte del mondo e insieme tutti coloro che non sono più su questa terra, perché hanno già compiuto il loro pellegrinaggio nel mondo.

La Comunione dei Santi è la partecipazione comune dei meriti di Gesù Cristo, unico Salvatore del mondo, uniti ai meriti di ogni cristiano tuttora vivente qui tra noi o già passato alla vita eterna. Nulla va perduto di ogni opera buona compiuta. E questa va a vantaggio di tutta la Chiesa, ma è ugualmente vero che anche le opere cattive hanno un peso che grava anche sui fratelli.

Assemblea è la porzione di Popolo di Dio che si raduna per celebrare insieme la Santa Messa, sotto la guida di un sacerdote celebrante.


IL SAPERE IN PILLOLE : 6^ - IO SONO IL SIGNORE TUO DIO
Inviato da Alba il 20/2/2009 17:30:00 (577 letture)


                                                   Sesta pillola

                                  IO SONO IL SIGNORE TUO DIO


Dio ha consegnato a Mosè sul monte Sinai i Dieci Comandamenti incisi su due Tavole, oggi conosciute come le Tavole della Legge.

 
1. Non avrai altro Dio all'infuori di me                      

  2. Non n
ominare il nome di Dio invano               LE TAVOLE DELLA LEGGE

  3. Ricordati di santificare le feste

  4. Onora tuo padre e tua madre

  5. Non uccidere

  6. Non commettere atti impuri

  7. Non rubare

  8. Non dire falsa testimonianza

  9. Non desiderare la donna d'altri

10. Non desiderare la roba d'altri


Ora, i Comandamenti sono dieci, le Tavole sono due. La logica ci dice: cinque su una Tavola e cinque sull'altra... Invece no: tre su una Tavole e sette sull'altra. Perché?

Sulla prima Tavola si trovano i nostri doveri nei confronti di Dio; sulla seconda Tavola i doveri verso noi stessi e verso il prossimo.

Gesù poi ha riassunto i Comandamenti di Dio nei due precetti dell'AMORE, ciascuno dei quali corrisponde ad una delle Tavole della Legge:

1. Amerai il Signore Dio tuo con tutto il tuo cuore, con tutta la tua anima, con tutta la tua forza e con tutta la tua mente.

2. Amerai il prossimo tuo come te stesso.


« 1 ... 90 91 92 (93) 94 95 96 »

Dalle Rubriche

Power point

Dalla Galleria foto

PRESENTAZIONE AL TEMPIO: QUARTO MISTERO DELLA GIOIA
Gesù vivo nel Tabernacolo e Gesù in Croce
UN ANGELO PORGE IL CALICE A GESU' NELL'ORTO DEGLI ULIVI
PIETA' DI MICHELANGELO
LASCIATE CHE I PARGOLI VENGANO A ME

Cerca nel Sito