Menu principale

Login

Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Contatore visite

« 1 (2) 3 4 5 ... 124 »
IL SAPERE IN PILLOLE : LUNEDI', 18 NOVEMBRE 2019
Inviato da Alba il 16/11/2019 13:00:00 (7 letture)


LUNEDI', 18 NOVEMBRE 2019


Il Vangelo di oggi è un insegnamento sulla preghiera. Il cieco fa un'intensa e insistente preghiera di domanda: "Gesù, Figlio di Davide, abbi pietà di me!" Una volta guarito la sua diventa una preghiera di lode e comincia a seguire Gesù lodando Dio e il popolo, alla vista di ciò, dà lode a Dio. Il cieco ha la consapevolezza di aver bisogno del Signore e da questo scaturisce la sua preghiera: Egli ha fiducia in Gesù, altrimenti non lo avrebbe pregato. Infatti Gesù gli dice: «La tua fede ti ha salvato». Quindi la premessa per una preghiera autentica è la consapevolezza di avere bisogno, senza chiudersi nella tristezza e la fede di poter essere salvato. Perciò possiamo dire: «Gesù tu sai come sono misero e bisognoso di te, ma credo che, nella tua bontà, hai pietà di me e mi guarisci. Io credo, Signore!». Allora la nostra preghiera sarà esaudita e potremo dare lode a Dio e alla sua infinita misericordia.


IL SAPERE IN PILLOLE : VENERDÍ, 15 NOVEMBRE 2019
Inviato da Alba il 15/11/2019 6:20:00 (8 letture)


VENERDI', 15 NOVEMBRE 2019


 
Al tempo di Gesù i Giudei avevano un grande desiderio del regno di Dio e ne aspettavano con ansia la rivelazione.


Il Signore fu più volte interrogato sull'avvento del regno, sul  "giorno del figlio dell'uomo", che doveva portare a compimento il disegno della giustizia divina. Gesù non indicò mai la data, ma esortò a tenersi pronti. Dobbiamo essere sempre pronti a ricevere Dio nella nostra vita ordinaria. Bisogna essere preparati a riceere il Signore che spesso viene all'improvviso. Essere pronti non significa cambiare occupazione, ma si tratta di avere un  atteggiamento interiore di attesa del Signore che viene. Facciamo tutto con Lui, osserviamo i suoi comandamenti e il suo arrivo non ci stupirà. Saremo felici quando Egli ci chiamerà ad essere sempre con Lui.


IL SAPERE IN PILLOLE : 14 novembre 2019, gioved́
Inviato da Alba il 14/11/2019 6:00:00 (8 letture)


Giovedì, 14 novembre 2019


  Il regno di Dio non viene in modo da attirare l'attenzione, perchè il regno di Dio è in mezzo a voi. Gesù ci chiama ad una vigilanza costante per rionoscere la luce e l'amore di Dio nelle cose ordinarie, quotidiane.


Gesù è lui stesso il regno di Dio in persona. Apparentemente era un uomo come gli altri e non manifestava la sua gloria di figlio di Dio, eppure è venuto dal Padre per insegnarci la via della sapienza. Egli stesso è la sapienza. La sapienza è emanazione della potenza di Dio. E' una luce intellettuale che penetra ogni cosa, ma è anche luce spirituale che mette in rapporto con Dio stesso  ed entrando nelle anime sante forma amici di Dio. Nel Nuovo Testamento essa è completata e superata dalla rivelazione di Gesù e in rapporto totale con Dio.

IL SAPERE IN PILLOLE : 13 NOVEMBRE 2019, MERCOLEDI'
Inviato da Alba il 13/11/2019 9:50:00 (9 letture)


13 NOVEMBRE 2019, MERCOLEDI'


 In questo Vangelo Gesù sottolinea l'importanza del ringraziamento e della riconoscenza. Egli ha guarito dieci lebbrosi, ma soltanto uno straniero ritorna a ringraziarlo. Gli altri erano abituati ai benefici di Dio e credevano di averne diritto, perciò non hanno ritenuto doveroso ringraziare. Noi che riceviamo moltissimo da Dio a volte siamo meno riconoscenti di quelli che hanno vissuto lontani da Lui. Gli altri, quando lo conoscono sono pieni di meraviglia per la sua bontà. Se lasciamo che nel nostro cuore si insinui l'abitudine a non rendere grazie, ci allontaniamo dal Signore. Soltanto a questo straniero che è venuto a ringraziare Egli ha potuto dire: «La tua fede ti ha salvato.» Gli altri anno ricevuto la guarigione, sono partiti felici di essere guariti, ma non sono in relazione con  Dio, non hanno la fede che salva. Per far crescere l'amore in noi occorre il rapporto con colui che ci ama. Gesù non vuole soltanto farci dei benefici, ma vuole donarci se stesso.


IL SAPERE IN PILLOLE : 13 NOVEMBRE 2019, MERCOLEDI'
Inviato da Alba il 13/11/2019 9:50:00 (6 letture)


13 NOVEMBRE 2019, MERCOLEDI'


 In questo Vangelo Gesù sottolinea l'importanza del ringraziamento e della riconoscenza. Egli ha guarito dieci lebbrosi, ma soltanto uno straniero ritorna a ringraziarlo. Gli altri erano abituati ai benefici di Dio e credevano di averne diritto, perciò non hanno ritenuto doveroso ringraziare. Noi che riceviamo moltissimo da Dio a volte siamo meno riconoscenti di quelli che hanno vissuto lontani da Lui. Gli altri, quando lo conoscono sono pieni di meraviglia per la sua bontà. Se lasciamo che nel nostro cuore si insinui l'abitudine a non rendere grazie, ci allontaniamo dal Signore. Soltanto a questo straniero che è venuto a ringraziare Egli ha potuto dire: «La tua fede ti ha salvato». Gli altri hanno ricevuto la guarigione, sono partiti felici di essere guariti, ma non sono in relazione con  Dio, non hanno la fede che salva. Per far crescere l'amore in noi occorre il rapporto con colui che ci ama. Gesù non vuole soltanto farci dei benefici, ma vuole donarci se stesso.


« 1 (2) 3 4 5 ... 124 »

Dalle Rubriche

Power point

Dalla Galleria foto

VISITAZIONE: SECONDO MISTERO DELLA GIOIA
NASCITA DI GESU': TERZO MISTERO DELLA GIOIA
RITROVAMENTO DI GESU': QUINTO MISTERO DELLA GIOIA
CRISTO E' RISORTO DAI MORTI
G ESU' RISORGE

Cerca nel Sito