Menu principale

Login

Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Contatore visite

« 1 (2) 3 4 5 ... 189 »
IL SAPERE IN PILLOLE : MARTEDI', 24 NOVEMBRE 2020
Inviato da Alba il 24/11/2020 3:40:00 (8 letture)


MARTEDI', 24 NOVEMBRE 2020


Vi è un solo modo per non lasciarsi ingannare: credere che solo la Parola di Gesù è Parola di vita eterna. Credere che solo la sua è quella vera. Tutte le altre che dissentono dalla sua, anche di un solo iota, sono false, erronee, ereticali. Sono parole di morte e non di vita. Questa regola o principio vale nella Chiesa e fuori di essa. Vale per la teologia, l'esegesi, la morale, la mistica, l'ascetica ed anche per le rivelazioni private. Per rimanere nella più pura fede nella Parola di Gesù occorre che si cresca nel dare vita alla parola, fino a divenire noi Parola di Dio, allo stesso modo che Cristo è Parola di Dio. Se invece abbiamo con la Parola solo una relazione superficiale, è facile che siamo invasi da parole false. Anche se il cielo si dovesse sconvolgere e la terra sussultare, il discepolo di Gesù deve rimanere stabile nella Parola. Solo dalla Parola è la sua salvezza. Se esce dalla Parola, perché incantato dalle meraviglie del cielo e della terra, si perderà per l'eternità. Satana sa bene come ingannare l'uomo e in nulla si risparmia.  


IL SAPERE IN PILLOLE : LUNEDI', 23 NOVEMBRE 2020
Inviato da Alba il 21/11/2020 6:30:00 (11 letture)


LUNEDI', 23 NOVEMBRE 2020


Una vedova si intreccia con la fila dei ricchi spacconi che gettano soldi nel tesoro del tempio. Ai suoni roboanti di lanci consistenti, si alterna il tintinnio delle due monete della donna, che dà tutto quello che aveva per vivere. A Gesù non sfugge quel gesto generoso. Signore, non smettere di farci camminare nella verità, che rende autentico il nostro dono, purifica le intenzioni con cui dialoghiamo, scambiamo e costruiamo con le persone. 


PAROLA DELLA SETTIMANA : QUARTA SETTIMANA DI NOVEMBRE 2020
Inviato da Alba il 21/11/2020 6:00:00 (12 letture)


PAROLA DELLA SETTIMANAQUARTA SETTIMANA DI NOVEMBRE 2020


 Ieri abbiamo celebrato la solennità di Cristo Re dell'Universo. Ci aiuta a guardare le cose dal giusto punto di vista: quello del giudizio! La vita si concluderà con il giudizio di Dio. Saremo giudicati sull'amore. Nel Vangelo leggiamo che le pecore vengono messe alla destra e i capri alla sinistra. La colpa dei capri non è di avere fatto il male, ma di non avere fatto il bene. A coloro che hanno amato i fratelli dirà: "In verità io vi dico: tutto quello che avete fatto a uno solo di questi miei fratelli più piccoli, l'avete fatto a me". E dirà agli altri: "Via, lontano da me, maledetti, nel fuoco eterno, preparato per il diavolo e per i suoi angeli, perché ho avuto fame e non mi avete dato da mangiare, ho avuto sete e non mi avete dato da bere, ero straniero e non mi avete accolto, nudo e non mi avete vestito, malato e in carcere e non mi avete visitato".  

IL SAPERE IN PILLOLE : VENERDI', 20 NOVEMBRE 2020
Inviato da Alba il 20/11/2020 4:30:00 (12 letture)


VENERDI', 20 NOVEMBRE 2020


 Il Vangelo ci mostra che con l'entrata di Gesù in Gerusalemme i Giudei sono confusi. Mancano di ogni sapienza e intelligenza. Non sanno cosa fare per eliminarlo. Essi nulla possono contro Cristo Signore perché il popolo pende dalle sue labbra. La confusione della mente e del cuore nasce dalla verità di Cristo Gesù. Si devono compiere tutte le profezie. La morte del Signore dovrà avvenire secondo quanto preannunziato da Dio. Sarà consegnato ai pagani, perché Lui dovrà morire per crocifissione. Dovrà passare per la morte più umiliante di quei tempi e di tutti i tempi. Come Satana non può essere distrutto così neanche il peccatore può essere distrutto, sempre però dovranno l'uno e l'altro obbedire a Dio.


IL SAPERE IN PILLOLE : GIOVEDI', 19 NOVEMBRE 2020
Inviato da Alba il 19/11/2020 6:20:00 (13 letture)


GIOVEDI', 19 NOVEMBRE 2020


«Quando fu vicino, alla vista della città pianse su di essa dicendo: «Se avessi compreso anche tu, in questo giorno, quello che porta alla pace! Ma ora è stato nascosto ai tuoi occhi». Gesù sta affrontando l'ultima parte della missione che il Padre gli ha affidato. Sale verso Gerusalemme, la splendida città delle grandi memorie di Israele, però anche covo dei suoi acerrimi avversari. Il Signore la contempla con profondo dolore. Egli sa quale sarà la fine della città ribelle a Dio e a quel Vangelo di Salvezza che il Padre gli ha affidato. Gesù accetterà di morire in croce per la salvezza di tanti fratelli. Il testo dice che Gesù pianse su Gerusalemme, su quegli abitanti, talmente ciechi nel loro cuore da decidere di astenersi dalla Volontà di Dio, che è progettista perfetto dell'Amore.


 



« 1 (2) 3 4 5 ... 189 »

Dalle Rubriche

Power point

Dalla Galleria foto

ANNUNCIAZIONE: PRIMO MISTERO DELLA GIOIA
VISITAZIONE: SECONDO MISTERO DELLA GIOIA
NASCITA DI GESU': TERZO MISTERO DELLA GIOIA
RITROVAMENTO DI GESU': QUINTO MISTERO DELLA GIOIA
UN ANGELO PORGE IL CALICE A GESU' NELL'ORTO DEGLI ULIVI

Cerca nel Sito