Menu principale

Login

Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Contatore visite

« 1 (2) 3 4 5 ... 94 »
PAROLA DELLA SETTIMANA : SECONDA SETTIMANA DI FEBBRAIO 2017
Inviato da Alba il 13/2/2017 13:50:00 (83 letture)


PAROLA DELLA SETTIMANA




Gesù afferma che tutto ciò che è scritto nella Legge verrà attuato senza che si cancelli un solo trattino o un solo apostrofo. Chi trasgredirà uno solo dei precetti ed insegnerà ad altri a fare altrettanto sarà considerato minimo nel Regno dei Cieli. Sarà grande invece chi osserverà i precetti. Questi precetti vanno intesi bene: è scritto di non uccidere, ma si deve intendere anche di non adirarsi, di non offendere anche solo con le parole. Il precetto "Non commettere adulterio" è da intendere anche come "Non desiderare la donna di altri". Non giurare il falso, ma anche non giurare affatto né per il trono di Dio né per la Terra. Il vostro parlare sia sì, sì, no, no. Scribi e Farisei osservavano la Legge con rigore, ma Gesù esige che il cristiano non si preoccupi soltanto di un'osservanza esteriore dei precetti, ma che vi sia perfetta coerenza tra il pensare e l'agire, perché la grandezza dell'uomo sta nel cuore. 


PAROLA DELLA SETTIMANA : PRIMA SETTIMANA DI FEBBRAIO 2017
Inviato da Alba il 5/2/2017 17:00:00 (101 letture)


PAROLA DELLA SETTIMANA




Gesù disse ai suoi discepoli: «Voi siete il sale della Terra, ma se il sale perde il sapore, con che cosa lo si renderà salato? Non servirà ad altro che ad essere gettato e calpestato dalla gente. Voi siete la luce del mondo. Non può rimanere nascosta una città che sta sopra un monte e non si accende una lampada per metterla sotto il moggio, ma sul candelabro, cisì fa luce a tutti. Così risplenda la vostra luce davanti agli uomini, perché vedano le vostre opere buone e rendano gloria al Padre vostro che è nei Cieli».

Dammi las forza, Signore, perché io possa essere sale di sapienza e luce di bontà davanti a tutto il popolo. Fa', o Signore, che il tuo Spirito ci aiuti, perché non deludiamo la tua fiducia in noi.
 


IL SAPERE IN PILLOLE : FINE GENNAIO E INIZIO FEBBRAIO 2017
Inviato da Alba il 30/1/2017 11:00:00 (100 letture)


PAROLA DELLA SETTIMANA




Gesù, vedendo le folle, salì sulla montagna. Gli si avvicinarono i suoi discepoli e Lui li ammaestrava dicendo: «Beati i poveri in spirito, perché di essi è il Regno dei Cieli. Beati gli afflitti, perché saranno consolati. Beati i miti, perché erediteranno la terra. Beati quelli che hanno fame e sete della giustizia, perché saranno saziati. Beati i misericordiosi, perché troveranno misericordia. Beati i puri di cuore, perché vedranno Dio. Beati gli operatori di pace, perché saranno chiamati figli di Dio. Beati i perseguitati per causa della giustizia, perché di essi è il Regno dei Cieli. Beati voi, quando vi insulteranno, vi perseguiteranno e, mentendo, diranno ogni sorta di male contro di voi per causa mia. Rallegratevi ed esultate, perché grande è la vostra ricompensa nei cieli».

Il Vangelo delle Beatitudini ci rassicura di fronte alle prove della vita e ci consola per le molte difficoltà che siamo costretti ad affrontare quotidianamente, purché le accogliamo con spirito di amore e di giustizia. Grazie, Signore Gesù, perché proclamandoli beati, assegni il Regno di Dio e rendi la dignità e la speranza a tutti quelli che il mondo considera ultimi e infelici: i poveri, gli umili, quelli che piangono e soffrono, quelli che hanno fame e sete... Tu sei il nostro esempio e la nostra forza. Grazie, Signore.
 


PAROLA DELLA SETTIMANA : QUARTA SETTIMANA DI GENNAIO 2017
Inviato da Alba il 23/1/2017 16:10:00 (94 letture)


 PAROLA DELLA SETTIMANA




Gesù, saputo che Giovanni era stato arrestato, si ritirò in Galilea e, lasciata Nazaret andò ad abitare a Cafarnao, presso il mare nel territorio di Zabulon e di Neftali, perché si adempisse ciò che era stato detto per mezzo del profeta Isaia: il popolo immerso nelle tenebre ha visto una grande luce; su quelli che dimoravano in terra e ombra di morte, una luce si è levata. Gesù invitò alla conversione, perché il regno dei cieli è vicino. Camminando lungo il mare di Galilea, vide i due fratelli pescatori, Simone, detto Pietro e Andrea. Li chiamò dicendo loro che li avrebbe fatti diventare pescatori di uomini. Essi lasciarono subito le reti e lo seguirono. Poco oltre, vide altri due fratelli, Giacomo e Giovanni, figli di Zebedeo, mentre riassettavano le reti. Li chiamò ed essi, lasciata subito la barca e il padre, lo seguirono.

Gesù percorreva tutta la Galilea insegnando nelle loro sinagoghe e predicando la buona novella del regno e curando ogni sorta di malattie.
 


PAROLA DELLA SETTIMANA : TERZA SETTIMANA DI GENNAIO 2017
Inviato da Alba il 15/1/2017 10:30:00 (89 letture)


PAROLA DELLA SETTIMANA




Giovanni il Battista, vedendo Gesù che andava verso di lui, disse: «Ecco l'agnello di Dio, che toglie il peccato del mondo! Io dissi di Lui che sarebbe venuto dopo di me uno che è prima di me. Non lo conoscevo, ma sono venuto a battezzare con acqua perché Egli fosse conosciuto in Israele.» Dopo aver battezzato Gesù, Giovanni disse che aveva visto lo Spirito Santo scendere su di Lui sotto forma di colomba. Chi lo aveva inviato a battezzare con acqua gli aveva detto che Colui sul quale fosse disceso lo Spirito Santo sotto forma di colomba avrebbe battezzato in Spirito Santo. Giovanni rese testimonianza di questo.

Noi abbiamo ricevuto questo Battesimo in Spirito Santo, col quale siamo diventati figli di Dio.
 
Oggi spetta a noi accogliere la testimonianza di Giovanni il Battista ed essere a nostra volta i testimoni di Gesù, Agnello di Dio che con la sua passione e morte ha tolto il peccato del mondo.


« 1 (2) 3 4 5 ... 94 »

Dalle Rubriche

Power point

Dalla Galleria foto

ANNUNCIAZIONE: PRIMO MISTERO DELLA GIOIA
NASCITA DI GESU': TERZO MISTERO DELLA GIOIA
NASCITA DI GESU': TERZO MISTERO DELLA GIOIA
RITROVAMENTO DI GESU': QUINTO MISTERO DELLA GIOIA
ALTARE PER L'ADORAZIONE DEL GIOVEDI' SANTO

Cerca nel Sito