Menu principale

Login

Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Contatore visite






 

« 1 2 3 (4) 5 6 7 ... 127 »
PAROLA DELLA SETTIMANA : TERZA SETTIMANA DI GENNAIO 2021
Inviato da Alba il 16/1/2021 5:20:00 (41 letture)


PAROLA DELLA SETTIMANA



 



TERZA SETTIMANA DI GENNAIO 2021



Questa seconda domenica del tempo ordinario ci propone l'inizio della missione pubblica di Gesù secondo Giovanni. Egli, indicandolo ai suoi discepoli, disse: «Ecco l'Agnello di Dio». Il Battista indicò dunque Gesù. Vi è qui la missione di ogni cristiano: indicare alle persone che ha accanto la presenza di Gesù, la salvezza in Gesù. Lo facciamo? I discepoli iniziarono a seguire Gesù, che, al vederli, pose loro una domanda: «Che cosa state cercando?». Parole profonde, sulle quali sarebbe bene soffermarsi un po' prima di procedere oltre. Per che cosa o per chi sto vivendo? «Maestro, dove abiti?». È in fondo il desiderio della santità, della presenza di Dio in noi. «Venite e vedete» è la risposta del Signore. Cioè state con me, frequentatemi e capirete. Dobbiamo dire il nostro sì al volerlo frequentare, all'incontrarlo assiduamente nei sacramenti, a elevargli mente e cuore nell'arco delle nostre giornate, a meditare la sua Parola, a cercare in tutto la sua santa volontà, mettendo il cuore in ciò che qui e ora ci chiede di fare. Un passo dopo l'altro Dio illumina il nostro cammino!


 



 


PAROLA DELLA SETTIMANA : SECONDA SETTIMANA DI GENNAIO 2021
Inviato da Alba il 9/1/2021 10:40:00 (42 letture)


PAROLA DELLA SETTIMANA


SECONDA SETTIMANA DI GENNAIO 2021


In quel tempo, Giovanni proclamava: «Viene dopo di me Colui che è più forte di me: io non sono degno di chinarmi per slegare i lacci dei suoi sandali. Io vi ho battezzato con acqua, ma egli vi battezzerà in Spirito Santo». Il Salvatore scese nel Giordano come un peccatore. Gesù uscì dall'acqua e intraprese la propria missione. Lo Spirito Santo soffiò nelle sue narici un alito di vita". E Gesù divenne l'uomo nuovo, proprio come di Adamo si dice: "E l'uomo divenne un essere vivente". L'umanità ricominciò allora, col battesimo di Gesù, su basi nuove. Dovrà ancora passare attraverso l'esperienza della morte ed entrare quindi nella gloria della risurrezione. Dovrà ancora, e deve tuttora, trasformarsi lentamente in ogni uomo, aspettando il giorno in cui "vedranno il Figlio dell'uomo venire sulle nubi. Ed Egli riunirà i suoi eletti dai quattro venti, dall'estremità della terra fino all'estremità del cielo". Allora non ci sarà più battesimo. 

PAROLA DELLA SETTIMANA : PRIMA SETTIMANA DI GENNAIO 2021
Inviato da Alba il 3/1/2021 7:40:00 (41 letture)


PAROLA DELLA SETTIMANA



PRIMA SETTIMANA DI GENNAIO 2021

In principio era il Verbo, e il Verbo era presso Dio e il Verbo era Dio. Tutto è stato fatto per mezzo di Lui. In Lui era la vita e questa vita è la luce per gli uomini. Venne un uomo mandato da Dio e il suo nome era Giovanni. Egli venne per dare testimonianza a Gesù Cristo, Figlio di Dio, per mezzo del quale tutto è stato fatto di ciò che esiste, eppure il mondo non lo ha riconosciuto e non Lo ha accolto. A quelli che Lo hanno accolto ha dato il potere di divenire figli di Dio, infatti sono stati generati da Dio. Il Figlio di Dio si è fatto uomo pieno di grazia e di verità. Giovanni Gli dà testimonianza e dice che Quello che sarebbe venuto dopo di lui era prima di lui. La grazia e la verità sono venuti nel mondo per mezzo di Lui, Gesù Cristo. Nessuno ha mai visto Dio, ma è Gesù Cristo che Lo ha rivelato.


PAROLA DELLA SETTIMANA : DOMENICA, 27 DICEMBRE 2020
Inviato da Alba il 26/12/2020 7:20:00 (37 letture)




PAROLA DELLA SETTIMANA


FINE DICEMBRE 2020 E INIZIO GENNAIO 2021


In quel tempo, Gesù disse ai suoi apostoli: Guardatevi dagli uomini, perché vi consegneranno ai tribunali e vi flagelleranno nelle loro sinagoghe; e sarete condotti davanti a governatori e re per causa mia, per dare testimonianza a loro e ai pagani. Ma, quando vi consegneranno, non preoccupatevi di come o di che cosa direte, perché vi sarà dato in quell'ora ciò che dovrete dire: infatti non siete voi a parlare, ma è lo Spirito del Padre vostro che parla in voi. Il fratello farà morire il fratello e il padre il figlio, e i figli si alzeranno ad accusare i genitori e li uccideranno. Sarete odiati da tutti a causa del mio nome. Ma chi avrà perseverato fino alla fine sarà salvato. La vita del cristiano deve essere tutta impregnata di Spirito Santo. In ogni momento deve sapere riconoscere la volontà di Dio.  Se lo Spirito non è in abbondanza sul discepolo di Gesù, mai saprà dove rimanere o andare. Il cristiano è colui che accetta la volontà di Dio e ne vive ogni sua conseguenza. Rimane nella pace. Si rafforza nella speranza. Si offre come vittima ed olocausto d'amore per il compimento della redenzione sulla nostra terra. Il cristiano e lo Spirito del Signore mai potranno essere due realtà distinte, separate. Devono formare una cosa sola. Come Cristo Gesù è una cosa sola con il Padre e lo Spirito Santo, così il cristiano deve essere una cosa sola con Cristo, e in Cristo! Come Dio è vita sulla croce per Gesù Signore, così sarà vita su ogni croce che il cristiano è chiamato a subire per rendere testimonianza a Cristo.

PAROLA DELLA SETTIMANA : DOMENICA, 20 DICEMBRE 2020
Inviato da Alba il 19/12/2020 4:10:00 (36 letture)


PAROLA DELLA SETTIMANATERZA SETTIMANA DI DICEMBRE 2020


 


L'Angelo Gabriele fu mandato da una giovane di nome Maria, promessa sposa di Giuseppe della casa di Davide e le disse di rallegrarsi, perché il Signore era con lei. Ella si turbò e chiese spiegazioni. L'Angelo le disse che aveva trovato grazia presso Dio e che sarebbe diventata madre di un Figlio che si sarebbe chiamato Gesù. Egli sarà grande e sarà chiamato Figlio dell'Altissimo. Erediterà il trono di Davide e il suo Regno non avrà fine. Maria chiese come sarebbe avvenuto questo poiché ella non conosceva uomo. L'angelo le rispose che sarebbe sceso su di Lei lo Spirito Santo con la potenza dell'Altissimo. Colui che nascerà sarà Santo e sarà chiamato Figlio di Dio. L'angelo aggiunse che Elisabetta, la cugina di Maria, nella sua vecchiaia aveva concepito un figlio ed era già al sesto mese, nonostante fosse detta sterile. Nulla è impossibile a Dio. Allora Maria disse: "Ecco la serva del Signore: avvenga per me secondo la tua parola". E l'angelo si allontanò da Lei.


« 1 2 3 (4) 5 6 7 ... 127 »

Dalle Rubriche

Power point

Dalla Galleria foto

ANNUNCIAZIONE: PRIMO MISTERO DELLA GIOIA
Madonna Chiesuole.jpg
PARTICOLARE DELL'ALTARE
PIETA' DI MICHELANGELO
G ESU' RISORGE

Cerca nel Sito